Marvel, Kevin Feige assume il ruolo di Chief Creative Officer

Da oggi Kevin Feige avrà un nuovo ruolo in casa Marvel: quello di Chief Creative Officer. Il Presidente dei Marvel Studios si prepara dunque ad assumersi responsabilità ancora maggiori in ambito creativo.

Sapevamo già tutti quanto peso avesse Feige sulle produzioni targate Marvel Studios, e quanto fosse estesa la sua area di competenza, tanto che ai tempi dei primi screzi tra Sony e Disney sui diritti di Spidey, fu proprio Sony a tirare in ballo le numerose responsabilità del Presidente dei Marvel Studios.

Oggi però apprendiamo come Feige andrà ad aggiungere ancora più carne al fuoco: in una fase di riassetto del brand, Marvel ha deciso di nominare Kevin Feige Chief Creative Officer della compagnia.

È il sito Deadline a riportare in esclusiva la notizia, e a spiegarne i dettagli.

Secondo le fonti, tutto il personale creativo Marvel sarà sotto la supervisione di Feige. Ciò vuol dire che anche storytelling e creazione di contenuti di Marvel TV e Marvel Family Entertainment passeranno per le sue mani.

Stando alla rinnovata gerarchia aziendale, in ogni caso, Feige continuerà a rendere conto del suo operato al Co-Chairman e Chief Creative Officer di Walt Disney Company, Alan Horn, e al Co-Chairman Alan Bergman.

Dan Buckley rimarrà Presidente di Marvel Entertainment, e Ike Perlmutter rimarrà il Chairman. Buckley, tuttavia, dovrà ora fare doppio rapporto: continuerà, infatti, a supervisionare la parte creativo-editoriale, ma rispondendone a Feige. Per quanto riguarda, invece, l’ambito delle pubbliche operazioni, delle vendite, dei servizi creativi, dei giochi, delle licenze e degli eventi, ne dovrà rispondere a Perlmutter. Joe Quesada dovrebbe rimanere una delle figure creative principali di Marvel Entertainment, sempre sotto Buckley. E lo stesso varrà per tutti gli esecutivi della divisione creativo-editoriale.

Una decisione del genere non stupisce di certo, considerando l’enorme successo riscontrato dalle prime tre fasi del Marvel Cinematic Universe, quelle che vanno sotto il nome di Infinity Saga, contrapposte, invece, ai risultati poco soddisfacenti in ambito televisivo.

Con l’approdo di produzioni interamente sotto l’egida dei Marvel studios su Disney+, era dunque forse solo questione di tempo prima che il Marvel Cinematic Universe conquistasse in maniera più effettiva anche il piccolo schermo.

Fonte : Everyeye