Elezioni comunali 2019 in Sardegna: cʼè il primo sindaco della Lega, centrodestra avanti a Cagliari

Centrodestra avanti a Cagliari e, forse, in grado di spuntarla al primo turno. Centrosinistra in testa a Sassari dove si va verso il ballottaggio. E ad Alghero c’è la vittoria del centrodestra. Questi, al momento, i risultati nei tre principali comuni della Sardegna precedentemente amministrati dal centrosinistra. L’affluenza alle urne dei circa 390 mila elettori interessati a questo turno amministrativo è stata delle 55,3% in calo di circa otto punti rispetto al 63,1% della precedente tornata elettorale per le comunali sarde. Si è votato in cinque comuni superiori ai 15 mila abitanti. Oltre a Cagliari e Sassari, Alghero, Monserrato e Sinnai. Gli altri comuni sono: Calasetta, Esterzili, Genoni, Guasila, Samatzai, San Gavino Monreale, Sant’Anna Arresi, Serrenti, Villasimius, Bosa, Magomadas, Sini, Sorradile, Austis, Onanì, Ortueri, Sarule, Tortolì, Villagrande Strisali, Golfo Aranci, Illorai, Putifigari, e Sorso.

I nove sindaci eletti subito

A urne chiuse sono già nove i sindaci eletti in Sardegna su 28 amministrazioni al voto. Si tratta di piccoli centri nei quali, già prima dell’ultima rilevazione dell’affluenza,  alle 23, si era raggiunto il quorum del 50% necessario per eleggere l’unico candidato a primo cittadino del paese. Si tratta dei comuni di Ortueri (Francesco Carta), Onanì (Clara Michelangeli), e Sarule (Paolo Ledda) nel Nuorese; di Sorradile nell’Oristanese (Pietro Arca); di Illorai (Titino Sebastiano Cau) e Putifigari (Giacomo Contini) nel Sassarese; di Esterzili (Renato Melis) e Genoni (Gianluca Serra) nel Sud Sardegna; a Magomadas (Emanuele Cauli) in provincia di Oristano.

Tittino Cau è il primo sindaco della Lega in Sardegna

Tittino Cau è il primo sindaco leghista di sempre in Sardegna. A ufficializzarlo è il segretario regionale del Carroccio, e deputato, Eugenio Zoffili. “A Illorai, 849 abitanti, piccolo centro del Goceano festeggiamo il primo sindaco leghista in Sardegna, Tittino Cau. È una grande soddisfazione per il nostro movimento, Illorai è un paese simbolo della nostra azione politica tra la gente in Sardegna: dai 2000 abitanti degli anni 50, ora purtroppo ridotti a 850 residenti, festeggiamo il nostro primo sindaco leghista, Tittino Cau, meccanico e agricoltore. Da Illorai con il nostro nuovo sindaco parte il progetto della Lega contro lo spopolamento dell’Isola, con iniziative concrete che sottoporremo a tutti i sindaci sardi, al nostro Governatore Solinas e al Governo di Roma”.

La situazione a Cagliari, Sassari ed Alghero

A Cagliari, dove non si presentava il candidato del Movimento 5 Stelle, quando sono state scrutinate 140 sezioni su 174 il candidato del centrodestra Paolo Truzzo è avanti con il 50,39% mentre la candidata del centrosinistra Francesca Ghirra si attesta al 47,54%. A Sassari con 82 sezioni scrutinate su 136 è avanti il candidato di centrosinistra Mariano Brianda con il 33,86%, dietro c’è Gian Vittorio Campus, ex sindaco, ex consigliere regionale e senatore di An e Forza Italia con il 30,63%, più staccato il candidato del centrodestra Mariolino Andria, al 16,23%. Ad Alghero ce la farà al primo turno Mario Conoci del centrodestra (53,03) su Mario Bruno del centrosinistra che si ferma al 31,98%.