Tommy Paul dedica la semifinale degli Australian Open alla mamma: “È stata grandiosa”

Australian Open

25 Gennaio 2023

Tommy Paul si è qualificato, a sorpresa, per le semifinali degli Australian Open. L’americano ha vinto il derby con Shelton e dovrebbe sfidare Djokovic. Dopo la partita ha avuto parole meravigliose per la madre.

0 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Australian Open
ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

Gli americani sono tornati. Dal prossimo lunedì saranno addirittura otto i tennisti statunitensi tra i primi 50 della classifica ATP. Per ora manca un giocatore capace di vincere una prova dello Slam. Ma dopo la semifinale di Tiafoe agli US Open ora è arrivata quella di Tommy Paul, che ha vinto il derby con Ben Shelton nei quarti degli Australian Open, altra grande sorpresa. A inizio torneo davvero in pochi lo avrebbero pronosticato come semifinalista, ma ora se la gioca e in attesa di sfidare (probabilmente) Djokovic festeggia con un bel sorriso e ringraziando la madre.

Per chi non è troppo dentro le vicende tennistiche, va detto, che Tommy Paul, che spesso si pronuncia come fosse un nome tutto attaccato, è un giocatore americano di buon livello. Da tempo costeggia la trentesima posizione della classifica, ha vinto appena un titolo ATP, ma è un osso duro. Giocatore che da fondo si difende ed è abile su tutte le superfici. Fuori delle teste di serie per un soffio è stato collocato per sorteggio nella parte bassa del tabellone quella presidiata da Ruud e Berrettini, che hanno avuto una vita molto breve. Il norvegese fuori al secondo turno, l’azzurro al primo, battuto da Murray.

L’abbraccio tra Tommy Paul e Ben Shelton dopo la sfida dei quarti degli Australian Open.

Tommy Paul ha iniziato il suo cammino in modo quasi sotterraneo ed è avanzato man mano, senza dare nell’occhio. Su campi periferici ha battuto Struff e Davidovich (al quinto), poi ha eliminato Brooksby e ha vinto una battaglia con Bautista Agut, grazie a un nastro vincente sul matchpoint, e da favorito si era presentato al match dei quarti con Ben Shelton, giovane stella del tennis a stelle strisce. Partita complicata, ma giocata da favorito da Paul che si è imposto dopo oltre tre ore e mezza di battaglia con il punteggio di 7-6 6-3 5-7 6-4.

Leggi anche

Chi è Ben Shelton, la sorpresa degli Australian Open che non ha neanche finito la scuola

Prima semifinale Slam per Tommy Paul che ha ottenuto il traguardo più importante della sua carriera e fa grazie ai 720 punti anche l’ingresso nella top venti. In attesa di affrontare Djokovic (o Rublev) in semifinale sorridente e felice a fine partita a caldo ha espresso le sue emozioni. Ha detto cose scontate, parlando della fatica fatta, ha festeggiato le semifinali, ha reso merito all’amico battuto.

Poi è passato ai ringraziamenti. In primis per il suo staff, poi ha ringraziato la sua fidanzata e soprattutto sua madre che quando ha saputo che il figlio si era qualificato per i quarti ha deciso di prendere il primo volo diretto per l’Australia e dopo aver svolto il suo turno di lavoro è salita a bordo e si è goduta un bel successo: Ringrazio mia madre che dopo il mio successo degli ottavi ha prenotato un volo e direttamente dal lavoro ed è arrivata qui. Ha voluto essere con me e sugli spalti ha fatto il tifo per me oggi”.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage