Aumentano gli iscritti alla mezza maratona di Roma: più donne e più stranieri parteciperanno alla corsa

Domenica 5 marzo 2023 si terrà la 48esima edizione della Telepass RomaOstia Half Marathon, la mezza maratona che da Roma porta al Mare e che vede ogni giorno aumentare il numero di iscritti. 

A meno di un mese dal via della mezza maratona (21km e 97 metri) sono già 6500 gli iscritti. Gli aumenti più significativi riguardano la partecipazione femminile (una quota pari al 27% del totale degli iscritti) e quella degli stranieri arrivata al 22% (un +14% rispetto al 2018). All’evento parteciperanno maratoneti provenienti da Gran Bretagna, Irlanda, Finlandia, Germania, Spagna e in particolare Francia (nazione straniera con più rappresentanti). Fra le nazioni new entry ci sarà la Slovenia rappresentata da 66 appassionati di corsa del gruppo sportivo “Urbani Tekači” e e accompagnati dalla runner e giornalista Jasmina Kozina Praprotnik, seguita dal marito e da ben quattro figli. Curioso il dato sull’età dei runner: fra le donne la più giovane è Flavia Ferri (2005), la più adulta Franca Zappi (1943). Riguardo gli uomini, invece, il più piccolo è Alejandro Ontiveros (2005) mentre il più adulto Antonio Rao del 1933.

Per prepararsi all’evento organizzato da GBSRun in partnership con RCS Sport & Events, sabato 4 febbraio è previsto il penultimo allenamento gratuito del programma Premium, che ha coinvolto oltre 600 runner. La community si darà appuntamento a Villa Borghese alle ore 10:00 alla Casa Del Cinema (gadget degli sponsor per i primi 100 prenotati e sconto sull’iscrizione alla gara per tutti i partecipanti). Il programma prevede una corsa di 12 km per i più allenati e 5km per i camminatori capitanati da 12 volontarie Komen Italia. Per iscriversi bisogna accedere a questo link: www.romaostia.it/romaostia-premium

Partner di questo appuntamento è l’organizzazione non profit Susan G. Komen Italia, che in occasione della Giornata mondiale contro il cancro, la stessa di questo allenamento, sceglie di offrire la propria testimonianza attraverso la partecipazione all’allenamento di una delegazione di Donne in Rosa, prima tra queste Ada che così commenta: “Da paziente oncologica sono diventata volontaria di Komen Italia, come tante altre donne. La prevenzione può salvare la vita ma non dimentichiamo mai il valore dell’attività fisica per il nostro benessere. La Race for the Cure – evento simbolo della ONP – ne è una importante testimonianza, ma ogni momento di sport collettivo come la RomaOstia ha grande valore”.  

L’ultimo appuntamento gratuito pre-gara di RomaOstia Premium è in programma il 25 febbraio.

Fonte : Roma Today