Lazio-Milan, Pioli: “Momento delicato, stare zitti e tornare subito al lavoro”

Dopo la pesante sconfitta contro la Lazio, l’allenatore rossonero commenta il momento molto delicato della sua squadra, arrivata da 5 partite senza vittorie e con 12 gol subiti: “Sono tante le cose che non funzionano. In due settimane e mezzo non ci sono state buone prestazioni né risultati positivi. Scudetto? Ora serve solo lavorare”

LAZIO-MILAN 4-0: GLI HIGHLIGHTS

“Sono qui a parlare perché devo, perché servirebbe solo stare zitti e ripartire immediatamente a lavorare, e lavorare sicuramente meglio” – lo dice Stefano Pioli, dopo il ko dell’Olimpico contro la Lazio. E’ il quinto insuccesso di fila tra tutte le competizioni, il secondo consecutivo dopo il 3-0 in Supercoppa contro l’Inter. “Dobbiamo tornare velocemente a Milanello a lavorare – ribadisce Pioli a DAZN -, non stiamo mettendo in campo delle prestazioni alle nostre possibilità. In questo momento sono tante le cose che non funzionano, dal punto di vista tattico a quello mentale“.

“Momento delicato”

Per i rossonero un momento difficile, forse il più complesso dal 5-0 di Bergamo con l’Atalanta? “È un momento sicuramente delicato – prosegue Pioli -, in due settimane e mezzo non ci sono state buone prestazioni né risultati positivi. Ora le cose non ci vengono bene. Nella manovra qualcosa abbiamo creato ma non siamo stati pericolosi. Il problema più che altro è stato senza palla. Ci sono state poche coperture e poca lucidità. Dobbiamo fare un lavoro più preciso”.

Tema scudetto

Intanto, il girone d’andata è terminato e il Napoli è in fuga a +12, sulla rincorsa Pioli è chiaro: “Ora serve solo riprendere a giocare come sappiamo, e il prima possibile. Riprendiamo il cammino, cercherò anche io di parlare di meno e di lavorare di più. Zaniolo può servire? Parliamo della partita, le altre cose si vedranno nei prossimi giorni. Manca Ibra? Troppo facile trovare alibi, abbiamo sempre creduto nel nostro lavoro”.

Fonte : Sky Sport