Rubate le letterine per Babbo Natale e gli addobbi natalizi di un condominio: “Siamo alla frutta”

9 Dicembre 2022

Sono entrati nell’atrio di un condominio e hanno rubato abete, presepe e decorazioni natalizie: sparite anche le lettere a Babbo Natale dei piccoli residenti.

83 CONDIVISIONI

Foto dalla profilo “Zona Roma Nord” di Instagram, prima e dopo il furto.

Avevano addobbato tutto l’atrio della palazzina con un albero di Natale bianco, con palline dorate e rosse di diverse dimensioni e tanti lucine colorate. Al fianco dell’alberello, sotto alle cassette delle lettere del condominio, anche un piccolo presepe sopra qualche scatolone. La grotta con la Madonna, San Giuseppe e lo spazio per il bambinello, con qualche pastore e le lucine gialle: i ladri che hanno derubato il condominio dei suoi addobbi natalizi non hanno risparmiato nulla. Di tutte le decorazioni, oggi resta soltanto il tappeto di muschio utilizzato come pavimento della grotta del presepe, le due scatole e qualche ago dell’abete sintetico portato via.

La denuncia, arrivata a Zona Roma Nord, è stata inviata dagli stessi condomini della palazzina di via Vibio Mariano, in zona Tomba di Nerone, nel quadrante nord di Roma, rimasti shockati dal furto. Oltre alle decorazioni, infatti, i ladri hanno rubato anche tutte le letterine dei piccoli residenti che avevano rivelato a Babbo Natale i loro desideri per questo Natale.

La denuncia sui social

Poche righe cariche di amarezza sono quelle utilizzate dai condomini per descrivere quanto accaduto. “Nel nostro condominio di via Vibio Mariano nella notte del 3 dicembre hanno rubato l’albero di Natale condominiale. Siamo arrivati alla frutta – si sono sfogati i residenti – Con presepe annesso e con le letterine dei bambini che avevano scritto per Babbo Natale”.

Leggi anche

Transiberiana d’Italia a Natale 2022: tappe e costi dei treni per i mercatini tra Abruzzo e Molise

“Che vergogna, che scempio, che miserabili – si legge sotto ai commenti delle foto che mostrano l’abete addobbato prima e l’angolo spoglio dopo il furto – Senza parole”. E c’è chi, invece, prova a vedere il furto da un’altra prospettiva: “Suppongo sia stato qualcuno che non ha soldi per comprarli e magari a sua volta avrà dei bambini che avrebbero voluto avere gli addobbi natalizi – prova ad ipotizzare – Il gesto non è onorevole, ma a Natale si deve, se non perdonare, almeno comprendere“.

83 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage