ISEO: la serratura del futuro? Tecnologica, sofisticata, connessa e sicura

Abbiamo visitato nel Bresciano l’azienda celebre in tutto il mondo che da cinquant’anni realizza soluzioni meccaniche e connesse per la gestione degli accessi, toccando con mano il futuro smart della sicurezza

Come saranno le serrature del futuro? E come si può rendere una serratura il più resistente possibile ai tentativi di scasso e sabotaggio? Per scoprirlo siamo andati sul Lago d’Iseo, a Pisogne, dove da cinquant’anni l’azienda ISEO Ultimate Access Technologies – che è una delle principali in Italia e in Europa del settore – progetta e realizza soluzioni in materia di sicurezza, protezione e gestione del controllo degli accessi per professionisti e consumatori: stiamo parlando di serrature per abitazioni private ma anche di serrature particolari per uffici, strutture ricettive, infrastrutture critiche. Il tutto attraverso 14 società, 1.200 addetti specializzati dislocati in diversi paesi del mondo, cinque siti produttivi. 

Viaggio nel quartier generale di Pisogne

Nella grande sede sul Lago d’Iseo il lavoro è perfettamente diviso tra chi progetta soluzioni a livello meccanico, elettronico e software e chi sovrintende alla produzione vera e propria. ISEO, ci spiegano, gestisce oltre 400mila diversi codici, di cui 100mila attivi, con complessità importanti a livello di certificazioni normative paese per paese. Tutta la ricerca e sviluppo è realizzata in loco e si concentra negli ambiti della meccanica, dell’elettronica, dell’hardware, del software e, appunto, delle certificazioni (ISEO ha scelto di investire in ricerca e sviluppo il 5 per cento del proprio fatturato). La produzione viene effettuata da diversi team: uno lavora sulla componentistica molto piccola, in un laboratorio super-organizzato, ordinatissimo e pulitissimo in cui operano soprattutto donne, esperte nei lavori di micro-precisione. È in questo luogo che vengono assemblati fino a 500 cilindri al giorno “completi di intelligenza al loro interno” (e tra poco vedremo di cosa si tratta), e per ogni cilindro vengono effettuate fasi di test e tracciabilità. Nel reparto di produzione vero e proprio, invece, entrano lunghe barre di ottone che una speciale macchina completamente automatizzata è in grado di “fagocitare” realizzando senza l’intervento dell’uomo fino a 56 misure tutte diverse, con lavorazioni assiali e radiali: è questo il cuore pulsante di ISEO Ultimate Access Technologies, dove vengono realizzati fino a 40mila cilindri al giorno.

Nel reparto di ricerca e sviluppo di ISEO Ultimate Access Technologies nel quartier generale di Pisogne

Le serrature di ISEO

“La nostra serratura del futuro”

NOW

Fonte : Sky Tg24