Napoli-Antalyaspor 3-2: Raspadori show, doppietta e assist per l’attaccante in amichevole

Il Napoli riparte con una vittoria: gli azzurri superano 3-2 l’Antalyaspor nella prima delle amichevoli previste in Turchia grazie a un super Giacomo Raspadori. Doppietta e un assist per Politano, autore dell’altro gol, per Jack, protagonista dell’innovazione tattica di Spalletti che lo ha provato mezzala. Gli azzurri scenderanno in campo nuovamente giorno 11 dicembre contro il Crystal Palace

NAPOLI-ANTALYASPOR 3-2

8′ e 61′ Raspadori (N), 14′ Politano (N), 55′ Mehmedi (A), 86′ Ozmert (A)

NAPOLI (4-3-3): Meret (76′ Marfella); Zanoli (81′ Marchisano), Di Lorenzo (46′ Zedadka), Ostigard (81′ Barba), Mario Rui (46′ D.Hysaj); Lobotka (46′ Demme), Elmas (46′ Gaetano), Raspadori (76′ Spavone); Kvaratskhelia (46′ Zerbin), Osimhen (46′ Simeone), Politano (46′ Ndombele). All.: Spalletti

ANTALYASPOR (4-2-3-1): Uysal; Balci, Sari, Toprak, Vural; Fernando, Soner (60′ Akyol); Ghadcha, Mehmedi, Larsson; Luiz Adriano. All.: Sahin

Il Napoli riparte come aveva terminato la prima parte di stagione, con un’altra vittoria. E lo fa esattamente con lo stesso risultato ottenuto nell’ultimo match prima della sosta contro l’Udinese, 3-2: esordio vincente nelle amichevoli in Turchia per la squadra di Luciano Spalletti, che in un match particolarmente divertente supera l’Antalyaspor dell’ex Borussia Dortmund e Real Madrid Nuri Sahin. Il grande protagonista della serata è Giacomo Raspadori, autore di una doppietta e di un assist ma non solo: l’attaccante è stato provato nel ruolo inedito di mezzala e ha dato ottime risposte, fornendo a Spalletti un’interessantissima variante tattica per il prosieguo della stagione. Il terzo gol del Napoli porta la firma di Politano, mentre per i turchi in rete nella ripresa Mehmedi e Ozmert

Jack show

Privo dei giocatori reduci dai Mondiali e senza gli infortunati Sirigu, Rrahmani e Juan Jesus, Spalletti schiera capitan Di Lorenzo al centro della difesa e ritrova Kvaratskhelia dopo i problemi alla schiena accusati prima della sosta. Il georgiano va subito in campo con Osimhen, Politano e Raspadori, come già detto protagonista di una particolare innovazione tattica. Utilizzato alle spalle di Osimhen nel 4-2-3-1, ‘Jack’ ha anche agito da mezzala in un 4-3-3 e si è fatto trovare prontissimo. È lui a sbloccare il risultato dopo nemmeno dieci minuti con una bella azione personale conclusa con un gran destro da posizione angolata all’incrocio dei pali. Al quarto d’ora il Napoli è già sul 2-0 grazie a un sinistro di Politano su assist del solito Raspadori: tiro sul primo palo sul quale il portiere turco Uysal ha qualche colpa. L’Antalyaspor prova a rendersi pericoloso ma sono ancora gli azzurri ad andare a un passo dal tris: sempre Raspadori, manco a dirlo, colpisce in pieno il palo. Nella ripresa diversi cambi per Spalletti, che passa al 3-5-2 e dà spazio tra gli altri a Simeone, Ndombele e Demme. Ritorno dei turchi con Mehmedi, che accorcia le distanze su assist dell’ex Milan Luiz Adriano, poi ancora Raspadori a ristabilire il doppio vantaggio con un destro preciso su assist no look di Ndombele. Nel finale un gol annullato ai turchi per fuorigioco, un palo di Simeone e la rete del definitivo 3-2 firmata da Ozmert direttamente su calcio di punizione. Gli azzurri torneranno in campo sempre in Turchia domenica 11 dicembre contro il Crystal Palace, poi giocheranno al Maradona il 17 dicembre con il Villarreal.

Fonte : Sky Sport