Correzione automatica, come personalizzarla sul vostro smartphone

Android permette anche di installare una tastiera di terze parti se l’opzione predefinita non vi offre una funzione di correzione automatica che fa al caso vostro. Prendiamo per esempio la tastiera di Grammarly, che è gratuita e offre tutte le funzionalità di base: fornisce suggerimenti quando ritiene che l’ortografia o la grammatica non siano corrette e consente di creare un dizionario con parole e frasi personalizzate.

iPhone

Se andate in Impostazioni in iOs e poi selezionate Generali e Tastiera, potete abilitare o disattivare la Correzione automatica e la funzione Suggerimenti predittivi. Gli errori ortografici saranno comunque evidenziati (a meno che non disattiviate anche la voce Controlla ortografia nella stessa schermata); facendo tap su una parola errata sottolineata in rosso, potrete comunque accedere alle sostituzioni suggerite, che però non saranno applicate dallo smartphone come nel caso in cui la correzione automatica è attiva.

Se ricevete molti suggerimenti non pertinenti o errati, purtroppo non c’è molto da fare per poterli modificare. È possibile ripristinare il dizionario del testo predittivo allo stato originale, il che potrebbe essere utile: da Impostazioni, selezionare Generali, quindi Trasferisci o inizializza iPhone, quindi Ripristina e Ripristina dizionario tastiera.

Il sistema operativo di Apple offre anche la possibilità di sostituire il testo, a cui si può accedere toccando Generali, Tastiera e Sostituzione testo dalle Impostazioni. Questa funzione può essere utilizzata come alternativa alla correzione automatica: premendo su + potete aggiungere la frase che volete che la tastiera componga in automatica digitando in alto le parole e il testo per attivarle nel campo sottostante (per esempio, “Sto arrivando!” come frase completa e “arr”” come scorciatoia per attivarla). Lasciando vuota la casella della scorciatoia, è possibile aggiungere semplicemente parole e frasi personalizzate.

Come per Android, se non vi piacciono le opzioni predefinite anche per iOs sono disponibili diverse tastiere di terze parti tra cui scegliere. Phraseboard Keyboard (2,49 euro), per citarne una, porta il concetto della sostituzione del testo a un livello completamente nuovo, garantendo il pieno controllo sulle previsioni della tastiera, oltre che permettendovi di personalizzare l’interfaccia in molti modi diversi.

Questo articolo è comparso originariamente su Wired US.

Fonte : Wired