Alex Di Giorgio: “Mi ha fatto outing l’uomo che amavo, quel tradimento mi ha fatto sprofondare”

Ballando con le Stelle 2022/2023

3 Dicembre 2022

Il nuotatore a Ballando con le stelle affronta uno dei momenti più bui della sua vita, quello dell’outing nel mondo dello sport. “Facevano battute quando ero in costume. Una persona fidata una volta disse: ‘Ecco arriva il ******. Mi sono sentito morire, non sono uscito dalla stanza per tre giorni”.

0 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Ballando con le Stelle 2022/2023
ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

Alex Di Giorgio ha conquistato il primo posto in classifica al termine della seconda semifinale di Ballando con le stelle. Primo concorrente uomo a ballare con un ballerino gay, il nuotatore ha dato prova di buone abilità e soprattutto ottime capacità interpretative. L’ultima performance in particolare ha emozionato la giuria, che lo ha premiato con il primo posto in classifica.

Il momento più buio nella vita di Alex Di Giorgio

Ha conquistato un 10 in paletta da parte di Ivan Zazzaroni, Carolyn Smith e Guillermo Mariotto il concorrente che insieme a Moreno Porcu ha emozionato in pista a Ballando con per stelle. Nella clip di presentazione, Alex ha affrontato il tema di uno dei momenti più bui della sua vita, quello in cui si è trovato a dover affrontare l’outing nel mondo dello sport. “L’ambiente dello spettacolo è diverso da quello dello sport, qui si è più accettati”, ha spiegato. “Un giorno prendo il telefono in mano e mi ritrovo 50 messaggi di miei amici. C’erano le mie foto abbracciato con un altro ragazzo. Mi sono sentito sprofondare, tradito. Mi è stato fatto outing dalla persona che amavo. Mi ha messo nella condizione di dovermi giustificare, come se avessi mentito a tutti quelli che mi stavano accanto”. 

Bullismo e omofobia nell’ambiente sportivo

L’episodio risale agli anni intorno al 2011, quando la tematica era certamente meno diffusa a livello di social. Per Di Giorgio è stato un colpo al cuore, non solo per la sua vita personale ma anche per la sua carriera nello sport. Un ambiente ancora restio alla divulgazione di tali notizie, in quegli anni. Ho reagito nascondendomi un po’, ma dimostrando in gara che quello che io ero non c’entrava niente con quello che potevo dare in acqua”, ha raccontato. “Facevano battute quando ero in costume e stavo entrando in doccia con dei ragazzi. Ci sono stati episodi che mi hanno fatto molto male”, ha spiegato. “Mi ero aperto con alcune persone, una di loro al centro sportivo una volta disse ‘Ecco arriva il ******. Mi sono sentito morire, non sono uscito dalla stanza per tre giorni”.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage