Parchi, giardini ed aree giochi: il Campidoglio ha un “piano del verde” da 69 milioni

Sessantuno interventi da completare entro il 2023. Il sindaco Roberto Gualtieri e l’assessora all’ambiente Sabrina Alfonsi hanno presentato il nuovo “piano d’investimenti per il verde” di Roma Capitale.

Nel novero degli interventi in agenda, alcuni dei quali già partiti, rientra un’ampia gamma di lavori. Si va da quelli per la riqualificazione, agli incarichi di progettazione, in settori che spaziano dal canile municipale alla villa storica. Con il finanziamento, che si aggiunge ai 50 milioni già previsti per la manutenzione ordinaria, si interviene soprattutto per riprogettare aree verdi, riqualificare viali, mettere a dimora degli alberi e per ristrutturare edifici presenti nei parchi.

Piano investimenti Verde https://prezi.com

I lavori nelle ville

Altro fondi per la riqualificazione sono previsti per villa Ada utili al restauro della Torretta del Roccolo, ormai fatiscente, ed alla realizzazione di un’area giochi. Sempre nella stessa villa sono previsti lavori, con avvio la prossima primavera, per il rifacimento delle coperture pericolanti e la riqualificazione degli spazi al primo piano nella sede di zona del servizio giardini. Tre milioni e mezzo (Fondi Pnrr) vanno invece per una complessa azione di “riqualificazione del patrimonio vegetazionale” dell’intera villa. Interventi sono previsti anche Villa Glori (3,840mila euro in bilancio) per i suoi viali e per il suo patrimonio vegetazionale, con avvio dei lavori previsto per la prossima estate. Il nuovo piano prevede interventi anche per villa Borghese, il bioparco e villa Chigi e villa Paganini. 

L’elenco dei progetti e dei lavori contemplati nel piano è lungo. Comprendono anche la zona di Tor Tre teste e della Serenissima a cui complessivamente vanno sei milioni e mezzo. Poi ci sono a disposizione 4,7 milioni per il parco di Centocelle e 1,3 per il parco di San Sebastiano. Per la fornitura di alberi sono previsti invece 2 milioni. Ogni municipio viene comunque investito dal piano e, questa rappresenta una novità annunciata durante la conferenza stampa, è stata predisposta una pagina sul sito di Roma Capitale per monitorare i lavori.

Una mappa interattiva

“Ogni cittadino, accedendo al sito di Roma Capitale, può visionare una mappa che è interattiva che mostra cosa stiamo facendo, con quali tempi e con quali fondi – ha chiarito l’assessora all’Ambiente di Roma Capitale – tutte le somme che erano state messe in bilancio l’anno scorso sono state impegnate e questo piano mostra come. E’ un programma che s’iscrive nel solco della città dei 15 minuti e che consente di realizzare parchi, giardini, aree verdi nelle scuole, in tutta la città. E così facendo interveniamo sia con l’installazione della singola area ludica che su progetti più ampi, come quello per il parco di Centocelle”.

“E’ un piano diffuso e dettagliato che non interviene in maniera casuale, come in passato, ma in maniera organica, spaziando dalle riqualificazioni di spazi verdi alle ristrutturazioni di aree fitness e delle aree per cani – ha commentato  Gualtieri – rimettiamo al centro lo straordinario patrimonio della città più verde d’Europa, come elemento chiave di una convinta sfida della sostenibilità”.

Mappa interattiva piano del verde

Forniture ed incarichi di progettazione

Oltre agli interventi di riqualificazione, il “piano verde” contempla anche 13 forniture, per l’acquisto di nuovi mezzi e nuove attrezzature ludiche ed aree sportive. Sono inoltre 29 gli incarichi di progettazioni contemplati, finanziati già con 2 milioni di euro. Si va da importanti interventi, come quello per il restauro ed il ripristino funzionale del casale della Vaccareccia (parco della Caffarella), per la cui progettazione sono stanziati già 350mila euro, e si arriva ai 99 mila euro destinati a Villa Lazzaroni per quantificare le opere di consolidamento del sottosuolo. In entrambe i casi i lavori, poi, saranno finanziati con il bilancio del 2023.

Fonte : Roma Today