La Stella Azzurra lotta ma si arrende a Cremona

Anticipo della decima giornata del girone verde, con la Stella Azzurra Roma alle prese con il difficile impegno contro la capolista del raggruppamento Vanoli Cremona; i capitolini danno filo da torcere alla valida squadra ospite per larghi tratti, cedendo però per 62-74.

Stella Azzurra-Cremona, la gara

Il primo ad andare a segno è Tabu con una tripla, seguita dal libero dell’ex Eboua prima che Nikolic sblocchi i romani con 7 punti consecutivi: 7-4 dopo quattro minuti di gioco. Cremona si rifà sotto e le due squadre si ritrovano attaccate, a battagliarsi in un primo quarto equilibrato, separate da un punto con continui cambi della squadra in vantaggio fino al +3 fissato da Jalen Cannon a due minuti dal termine del primo quarto (11-14). Lo stesso Cannon, oltre a caricare di falli i giovani lunghi nerostellati Mabor e Salvioni, si ripresenta in lunetta per altri due liberi realizzati, così come Caroti, portando i suoi sul +7, avanti 11-18 fino alla tripla di Giachetti a fil di sirena per il 14-18 con cui si chiude la prima frazione.

Il secondo quarto inizia con il jumper a segno di Visintin, che riporta vicino le due squadre sul 16-18 prima che lo stesso Visintin nell’azione successiva subisca sfondamento e piazzi anche il pareggio. E’ una schiacciata di Mobio a riportare avanti gli ospiti, dopo due minuti e mezzo, con la tripla di Denegri del 18-23 ad aggiungersi prima della replica da sotto di Chiumenti. Arriva però il break ospite: 0-9 a mettere una doppia cifra di punti fra le due compagini, con Cremona avanti 22-32 a metà frazione. Rullo rimette punti sul tabellone per i capitolini, con la tripla di Wilson a seguire per i romani che tornano a -5 a tre minuti dal rientro negli spogliatoi. Lo stesso Wilson aggiunge un gioco da 3 punti, Ferrara due liberi: con un controbreak dei padroni di casa di 10-0, parità a quota 33 a 60 secondi dall’intervallo lungo. Altro giro in lunetta di Cannon e la seconda frazione si chiude sul 33-35.

Il terzo quarto si apre con la tripla di Denegri e due punti di Cannon, per il rapido 0-5 ospite in due minuti fermato da un timeout di coach Bechi. L’agonismo si alza e Cremona si avvicina pian piano alla doppia cifra di vantaggio, raggiunta con una tripla di Eboua a metà quarto, col punteggio ad andare sul 36-48 nonostante i capitolini continuano a non demordere; un altro canestro di Tabu però costringe i capitolini a fermare nuovamente la partita con una sospensione. Un jumper di Lazar Nikolic interrompe il parziale ospite, con Ferrara a dare nuova energia sotto le plance; ancora Nikolic carica i suoi replicando alla tripla di Tabu, prima che anche Caroti colpisca da fuori per il 43-57 con cui inizia l’ultima frazione.

Ultima frazione in cui gli ospiti provano a dare la spallata: aumentano i contatti, col match a farsi più spigoloso e le percentuali ad abbassarsi. Cannon piazza i punti del +19 dopo tre minuti per il 43-62; le due squadre allungano le rotazioni e si scambiano canestri, patendo la stanchezza dell’anticipo rispetto al regolare turno nei vari effettivi. Rullo e Giachetti mettono la firma sulla fiammata finale della Stella Azzurra Roma che riduce il parziale, con il match a chiudersi sul 62-74 per la Vanoli Cremona (Stella Azzurra Roma).

Stella Azzurra-Cremona, il tabellino

Stella Azzurra Roma – Vanoli Cremona 62-74

Stella Azzurra Roma:

Innocenti, Wilson 11, Mabor, Nikolic 15, Giachetti 9, Chiumenti 4, Pugliatti n.e., Visintin 6, Rullo 12, Rapini n.e., Ferrara 5, Salvioni
All. Bechi Ass. All. Micheletto

Vanoli Cremona: Eboua 5, Gallo, Cannon 18, Alibegovic 3, Caroti 7, Tabu 12, Denegri 13, Piccoli 8, Mobio 6, Ndzie 2
All. Cavina Ass. All. Brotto

Fonte : Roma Today