Stephen King aggiunge un agghiacciante colpo di scena finale a La vita è meravigliosa

Altro che Una poltrona per due: La vita è meravigliosa di Frank Capra, uscito originariamente nel 1946 con protagonista James Stewart, è forse il film natalizio per eccellenza, ma come sarebbe se lo avesse scritto Stephen King?

Questo lo scenario di fronte al quale è stato messo il Re del Terrore: come sempre molto attivo sui social, infatti, Stephen King ha risposto ad un follower che gli ha chiesto: “Hai mai pensato di aggiungere un tocco dark a La vita è meravigliosa? E’ il mio film natalizio preferito, ma scommetto che un colpo di scena dei tuoi sarebbe fantastico“. L’autore di It e Le notti di Salem ovviamente non si è fatto pregare, e in un semplice tweet di pochi caratteri ha trasformato La vita è meravigliosa nell’origin story di un serial killer: “Alla fine de La vita è meravigliosa, scopriamo che in realtà Jimmy Stewart è impazzito e si appresta ad uccidere tutta la sua famiglia: guardate bene, ha proprio lo sguardo giusto“.

Per chi non lo sapesse, La vita è meravigliosa racconta la storia di George Bailey, un uomo nato e cresciuto in una piccola cittadina rurale che, dopo aver rinunciato per tutta la vita ai propri sogni e alle proprie aspirazioni al fine di aiutare il prossimo, colto dalla disperazione decide di suicidarsi la sera della vigilia di Natale: grazie alle preghiere di amici e familiari, però, un angelo custode mandato da Dio scenderà sulla Terra per aiutarlo.

Insomma, grazie a Stephen King per aver rovinato a tutti uno dei finali più dolci della storia del cinema! Per altre letture, scoprite i primi dettagli su Fairy Tale, nuovo adattamento tratto dall’ultimo romanzo dell’autore.

Fonte : Everyeye