Napoli, 13enne disabile picchiata dal branco: aggredita per un like ad un ragazzo

2 Dicembre 2022

È accaduto a Secondigliano, secondo quanto denunciato da Francesco Emilio Borrelli, che ha pubblicato sui social anche il video della violenza.

0 CONDIVISIONI

Scene di violenza inaudita quelle che arrivano da Secondigliano, periferia Nord di Napoli, dove una ragazzina di 13 anni, disabile, è stata insultata, scaraventata in terra e selvaggiamente picchiata dal branco, un gruppo di coetanei che si è accanito su di lei con un livore incredibile. La violenza è stata ripresa in un video, che è stato poi condiviso su varie chat Whatsapp ed è stato poi ripreso anche dal consigliere regionale e neodeputato Francesco Emilio Borrelli, che ha ri-condiviso le immagini sui suoi social, denunciando l’accaduto; a Borrelli si è rivolta anche la madre della 13enne, che ha sporto regolare denuncia alle forze dell’ordine.

La violenza per un like ad un ragazzo conteso

Secondo quanto si apprende, tre amiche avrebbero convinto la 13enne ad incontrarsi sotto casa di quest’ultima. All’appuntamento si presentano però in otto: una ragazza accusa la 13enne di aver messo un like a un ragazzo da lei corteggiato; sarebbe questa la scintilla che ha fatto scattare la brutale violenza. Il branco si scatena: la vittima viene tirata per i capelli, scaraventata in terra, presa a calci e pugni; qualcuno filma la violenza con il cellulare. Soltanto l’intervento di una donna residente in zona ha evitato il peggio.

“Ci aspettiamo che tutti i protagonisti di questa inaudita violenza vengano presi e condannati in maniera esemplare, dato che la ragazza ha riconosciuto ed identificato tutti i suoi aggressori. Il fatto che quel like sia stato messo o no, e sembra addirittura di no, conta poco. La violenza oggi è scatenata dai i più futili motivi e viene usata per umiliare i più deboli. Per questo chiediamo che non ci siano più attenuanti e che le vittime e chi denuncia vengano tutelati” ha dichiarato Borrelli.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage