Pinocchio, Guillermo del Toro confessa: “Ho evitato tutte le altre versioni del film”

Prima di debuttare in esclusiva su Netflix, Pinocchio arriverà nei cinema italiani a dicembre. In occasione dell’imminente uscita del film, il regista Guillermo del Toro ha rilasciato una lunga intervista con IndieWire.

Voglio concentrarmi molto di più sull’animazione”, ha dichiarato del Toro. “È molto più nelle mie corde. Potrei fare una versione animata di ‘The Shape of Water? Non credo. Potrei farne una di “Il labirinto del fauno”? Forse, penso di sì. Più di un decennio fa, ho decisamente iniziato a dedicarmi consapevolmente all’animazione”.

Il regista ha continuato: “Gran parte dell’energia dei miei film riguarda la perdita. Quando avevo 7 anni, ne dimostravo in realtà 70. Con questo film sono invecchiato all’indietro in un me più gioioso. È estremamente luminoso per me”.

Nel corso degli anni si sono susseguite numerosissime versioni di Pinocchio al cinema, come la recente versione Disney live-action di Robert Zemeckis: “Di recente mi è stato detto che esistono più di 60 film di ‘Pinocchio’. Ma non posso testimoniarlo”, ha detto. “Abbiamo cercato di evitarli tutti accuratamente. Ogni persona ha le sue idee e non voglio creare staticità”.

In attesa dell’uscita di film, vi ricordiamo che sono già state condivise le prime recensioni di Pinocchio su Rotten Tomatoes. Il nuovo film di Guillermo del Toro arriverà nelle sale italiane il prossimo 4 dicembre.

Fonte : Everyeye