Netflix, per il co-fondatore Hastings le uscite al cinema sono ”tattiche promozionali”

Il catalogo dei film in uscita a dicembre su Netflix è più ricco che mai, nonostante alcuni titoli abbiamo visto già la luce del sole grazie alle sale cinematografiche. Una pratica che sta diventando sempre più frequente per la piattaforma, ma che non ha nessuna intenzione di diventare abitudine.

Netflix è nata con l’idea di portare il grande cinema (così come le serie tv) direttamente nel nostro salotto di casa bypassando le sale, i tradizionali ‘schermi’ e le iconiche poltroncine di velluto rosso. Con un settore sempre più in crisi, a causa anche di una pandemia da COVID-19 che non ha di certo aiutato la situazione, Netflix ha rappresentato (e continua a farlo) una spina nel fianco per le varie case di produzione.

La situazione ha continuato a mutare, fino alle ultime scelte fatte dai vertici dell’azienda che hanno voluto, per alcuni film in particolare, che il debutto streaming fosse anticipato da una breve programmazione cinematografica vecchio stile. Ultimo in ordine di tempo che ha subito tale scelta di marketing è stato Glass Onion – Knives Out 2. La pellicola, diretta da Rian Johnson, è stata per qualche giorno tra i programmi dei vari cinema e poi è ritornata al posto che le spetta, risultando disponibile su Netflix a partire dal 23 novembre. La scelta di rendere fruibile alcuni lavori anche al di fuori della propria piattaforma potrebbe rappresentare una scelta alquanto controproducente ma che, inserita all’interno di un progetto molto più ampio, non è che la punta di uno studiatissimo piano di marketing.

Secondo il co-CEO di Netflix Reed Hastings, tale scelta rappresenta in prima battuta una perdita economica rilevante per l’azienda, ma ha come obiettivo ultimo quello di essere: ”Una tattica promozionale per il servizio streaming”. Alla conferenza DealBook del New York Times ha poi continuato affermando: ”Non stiamo cercando di costruire un’attività esclusivamente cinematografica. Cerchiamo di seguire due linee guida fondamentali: la soddisfazione dei clienti e il reddito operativo” ed ha poi continuato: ”Il sequel di Knives Out nelle sale, per esempio, è stato uno strumento per far sì che più persone lo guardino poi sulla piattaforma”.

Insomma, speriamo che tale strategia ripaghi appieno Netflix, già profondamente colpita da una concorrenza spietata e da conti non sempre all’attivo e, visto che ve ne abbiamo parlato, qui il nostro parere su Knives Out 2 e Benoit Blanc!

Fonte : Everyeye