L’aria condizionata negli stadi dei Mondiali dà fastidio ai giocatori: “Così mi sono ammalato”

Mondiali in Qatar 2022

29 Novembre 2022

Alcuni giocatori impegnati per la Coppa del Mondo 2022 hanno manifestato la loro contrarietà al modo in cui viene utilizzata l’aria condizionata negli stadi in Qatar.

179 CONDIVISIONI

Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Mondiali in Qatar 2022
ATTIVA GLI AGGIORNAMENTI

L’aria condizionata negli stadi dei Mondiali 2022 è diventata un tema molto dibattuto fin dalle prime partite. Inizialmente erano stati i tifosi a portare alla luce questo problema ma, adesso, ne parla anche qualche calciatore.

Si tratta di una situazione che era stata evidenziata da molti tifosi dell’Ecuador, che si erano lamentati durante e dopo la partita inaugurale con il Qatar a causa del freddo eccessivo prodotto dall’aria condizionata. Oltre ai fan arrivati dall’America Latina avevano messo l’accento su questa cosa anche le mogli e le fidanzate di alcuni calciatori. Insomma, un male comune.

Nelle ultime ore a mettere l’accento sull’uso sconsiderato dell’aria condizionata negli stati in Qatar è stato il calciatore del Brasile e del Manchester United, Antony: l’esterno offensivo della Seleçao ha puntato il dito contro questa situazione e ha detto di essere stato male nei giorni scorsi.

Leggi anche

Cosa è successo a Mario Ferri dopo l’invasione in Qatar: “Finisco in una stanza e spunta Infantino”

Alcuni elementi della squadra di Tite non sono stati bene prima della partita contro la Svizzera di lunedì, vinta 1-0, e tra questi c’era anche l’ex Ajax insieme a Alisson e Lucas Paquetà.

In un’intervista a ESPN Brasil, l’esterno 22enne ha detto: ‘Non è stato semplice. Avevo una brutta sensazione per alcuni giorni che mi ha dato un po’ fastidio. Mi sto riprendendo bene e sono quasi al 100%. Era più una malattia alla gola. Era l’aria condizionata che mi infastidiva. Non ci sono passato solo io, ma anche altri giocatori avevano tosse e mal di gola. Non mi ammalo spesso, ma sono felice di essere una parte importante della squadra”.

Antony non è l’unico giocatore che ha avuto sintomi simil-influenzal: Lucas Paqueta e il portiere Alisson hanno entrambi saltato l’allenamento dopo aver confermato di avere problemi di questo genere.

Gli otto stadi utilizzati per la Coppa del Mondo in Qatar sono stati dotati di bocchette poste sotto i sedili e prese d’aria giganti in cima alle tribune. La decisione di incorporare l’aria condizionata negli stadi è arrivata dopo le critiche sulle temperature nello stato del Golfo, anche nei mesi invernali.

Dato che può raggiungere i 50°, gli organizzatori dell’evento hanno pensato che sarebbe stato importante mantenere i giocatori al fresco durante il torneo ma adesso sia i tifosi che i giocatori hanno pubblicamente affermato che forse è un po’ esagerato quello che si sta verificando. Vedremo se cambierà qualcosa nelle prossime gare.

179 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage