Ennesimo incidente sui Colli Portuensi: “Auto a velocità folli e attraversamenti al buio”


Ennesimo incidente su viale dei Colli Portuensi, una strada già più volte segnalata dai residenti per la sua pericolosità. Poco prima delle 7 di martedì mattina un automobilista ha perso il controllo della macchina su cui stava viaggiando e, all’altezza dell’incrocio con via Alessandri, è finito ribaltato in mezzo alla carreggiata.

Lo schianto, per quanto violento, non ha fortunatamente avuto gravi conseguenze. L’uomo alla guida, stando alle testimonianze di chi era presente, è riuscito a uscire da solo dall’abitacolo e ad attendere i soccorsi a bordo strada. Accompagnato dall’ambulanza in ospedale, ci è arrivato in codice giallo, mentre una pattuglia della polizia locale di Roma Capitale ha deviato il traffico su viale Isacco Newton in attesa della rimozione dell’auto.

“Le auto sfrecciano a velocità folli”

Quanto accaduto ha però riacceso il dibattito e le proteste sulla sicurezza lungo una strada molto trafficata, che si sviluppa su un rettilineo lungo oltre 3 chilometri che sfocia in viale Newton e porta poi alla Roma-Fiumicino, e che spesso viene percorsa da auto e scooter a velocità elevata. E questo nonostante la presenza di numerosi attraversamenti pedonali e di mezzi parcheggiati in seconda fila che intralciano la carreggiata.

A questo si aggiunge la scarsa illuminazione, che in orario serale rende viale dei Colli Portuensi estremamente pericoloso soprattutto per i pedoni. Nel 2018, nel periodo in cui il Municipio XII era governato dalla grillina Silvia Crescimanno, erano stati completati i lavori di rifacimento del manto stradale, ma nulla è stato fatto per aumentare l’illuminazione e rendere la strada meno buia né per prevenire il passaggio di mezzi ad alta velocità.

“Bisogna fare qualcosa prima che accadano tragedie – è soltanto uno degli appelli rivolti al presidente del Municipio XII, Elio Tomasetti – Si faccia promotore per limitare la velocità sui Colli Portuensi e via Newton, che somigliano a circuiti dove le auto sfrecciano a velocità folli. Gli attraversamenti pedonali sono un tiro al bersaglio ai pedoni. Ci vogliono i dissuasori di velocità e più illuminazione”.

La richiesta di affrontare il tema in commissione trasparenza

Nel corso degli anni sono stati numerosi gli incidenti avvenuti su Viale dei Colli Portuensi, e in molti casi a farne le spese sono stati pedoni che hanno provato ad attraversare la strada a quattro corsie.

“Lo storico non è dei migliori, l’alta velocità e la scarsa illuminazione sono i problemi principali. La questione deve essere affrontata in apposita commissione trasparenza coinvolgendo anche Roma Capitale e il Simu – conferma Giovanni Picone, capogruppo della Lega nel Municipio XII – È necessario anche disciplinare la questione degli spartitraffico e della sosta selvaggia in doppia fila”.

Fonte : Roma Today