Sagre gastronomiche: le più gustose del weekend

CANTINE APERTE A NATALE, Friuli-Venezia Giulia – Appuntamento nei fine settimana 3 – 4, 10-11 e 17-18 dicembre con le cantine del territorio friulano aperte alle visite e alle degustazioni dei appassionati e degli enoturisti, alla scoperta degli ottimi vini locali e degli abbinamenti vincenti per servirli in tavola, o anche alla ricerca di tante preziose idee regalo. Nelle cantine aderenti all’iniziativa si ascoltano storie di vino, si scoprono i segreti delle produzioni locali; si ricevono consigli sui migliori abbinamenti cibo-vino da gustare in loco o da servire sulla tavola delle Feste.  In alcune cantine è anche possibile effettuare giri in calesse tra i vigneti. La prenotazione non obbligatoria, ma consigliata. Informazioni: www.mtvfriulivg.it.

FESTIVAL DELLA DOLCEZZA, Pontelongo (Padova) – Il paese è rinomato per la produzione dello zucchero: a pieno titolo ospita dunque il Festival della dolcezza, in programma domenica 4 dicembre. Ci sono la marcia podistica “Quattro passi fra sucaro e farina”, il mercatino hobbistico e creativo, animazioni per i bambini, visite allo zuccherificio a bordo di un simpatico Trenino Lillipuziano. Mercoledì 30 novembre, invece, si svolge l’Antica fiera di Sant’Andrea, in onore del Santo patrono, con la fiera degli animali da cortile, la mostra mercato di prodotti tipici, l’esposizione di macchine agricole e trattori tra le strade del paese. Informazioni: www.prolocopontelongo.it.

BAGNA CAUDA DAY, Asti – Secondo fine settimana in compagnia della tipica preparazione piemontese: nel primo weekend di dicembre, oltre 100 tra ristoranti, cantine e osterie omaggiano questo gustoso piatto nella cena del venerdì e in pranzo e cena di sabato e domenica. La bagna cauda è una salsa tradizionale che viene servita con diverse varietà di verdure crude o cotte, in tre diverse varianti: “Come Dio Comanda” (secondo la ricetta tradizionale), “Eretica” (cioè con aglio stemperato) e “Atea” (senz’aglio, per i palati più delicati). I locali aderenti all’iniziativa propongono menù a prezzi speciali e omaggiano i clienti del “bavagliolone 2022”. C’è anche, per chi lo desidera, il “Kit del dopo bagnacauda”, per rimediare agli effetti collaterali di questo intenso piatto, con dentifricio “Baciami subito”, magnesia, grappa, torroncini. Informazioni: bagnacaudaday.it.

MILANO WHISKY FESTIVAL, Milano – Palazzo delle Stelline, nel capoluogo lombardo, ospita da sabato 3 a lunedì 5 dicembre nuove proposte e vecchie conoscenze in fatto di whisky e fine spirits. La 17esima edizione del Milano Whisky Festival… Rum & Brown Spirits, ha per teatro un’unica grande sala di oltre 3.000 mq, nella quale si raccolgono i più importanti distributori e le distillerie più blasonate di Scozia, Irlanda, Inghilterra, Stati Uniti, Giappone, India e Taiwan. Sono presenti oltre 4000 etichette, proposte in degustazione a partire da 3 Euro a bicchierino, o all’acquisto anche in bottigliette della capacità da 2 cl da riempire con i whisky prescelti. Per saperne di più su whisky e altri liquori si può partecipare a degustazioni guidate e masterclass. La manifestazione è aperta sabato dalle ore 14.00 alle ore 23.00; domenica dalle ore 13.00 alle ore 21.00; lunedì dalle 11.00 alle 19.00. Il biglietto di ingresso (1 giorno: 10 Euro, 3 giorni 15 Euro) comprende kit degustazione con bicchiere, porta bicchiere e Scotch Whisky Guide 2023. Informazioni: www.whiskyfestival.it.

MERCATINI DI NATALE E ARTE E SAPORI, Santo Stefano d’Aveto (Genova) – Frittelle, vin brulè, bancarelle e Casa di Babbo Natale: Santo Stefano d’Aveto, tra i monti a ridosso di Genova, si colora di magia con il Mercatino di Natale abbinato allo spazio “Arte e sapori”, dedicato al gusto, con i piatti dell’enogastronomia ligure. La festa coinvolge le strade e gli angoli più suggestivi del paese, il castello, il fiume e, di riflesso, i monti che fanno da cornice. L’appuntamento è nei primi tre fine settimana di dicembre, fino al 18 del mese, con in più il giorno dell’Immacolata: gli stand restano aperti dalle 10.00 alle 18.00 nel Bocciodromo Arvigo.  Per i bambini ci sono la Casa di Babbo Natale e laboratori creativi, mentre le musiche di fisarmonica allietano il clima della festa. Informazioni: www.comune.santostefanodaveto.ge.it.

FIERA DEL FORMAGGIO DI FOSSA, Sogliano al Rubicone (Forlì Cesena) – Domenica 4 dicembre si svolge l’ultimo appuntamento in compagnia del formaggio di fossa, tipico prodotto della vallata del Rubicone. Il paese amato da Giovanni Pascoli, situato tra le vallate del Rubicone e del Marecchia, è il luogo in cui scoprire tradizioni e cucina tipica, e gustare squisiti piatti romagnoli. Il formaggio di fossa è così chiamato dagli ambienti sotterranei scavati nel tufo in cui avvengono la fermentazione e la stagionatura delle forme di formaggio. In occasione della sagra sono in programma spettacoli teatrali, convegni, stand degli allevatori e coltivatori di Sogliano con i prodotti delle aziende agricole locali. Sono previste anche attività e momenti ricreativi per bambini. La sagra è anche l’occasione in cui ammirare mostre permanenti e visitare, con ingresso libero, i musei cittadini, tra cui il Museo del Disco d’Epoca, la Collezione di Arte Povera, il Museo della Linea Christa, il Museo Leonardo da Vinci e la Romagna, la Raccolta Veggiani, il Museo del Formaggio di Fossa e il Museo minerario. Le bancarelle dei mercatini allestiti nel centro storico offrono tanti prodotti locali. Informazioni: www.visitsoglianoalrubicone.it.

MAREDIVINO, Livorno – Sabato 3 e domenica 4 dicembre si svolge MareDiVino, evento di confronto e promozione della migliore produzione enologica del territorio livornese. Ci sono stand gastronomici e degustazioni di vino e birra artigianale, percorsi di assaggio liberi e guidati, la compagnia di numerosi produttori locali, pronti ad accompagnare alla scoperta dei vini di qualità. Protagonista anche la gastronomia con svariati cooking-show dedicati a pesce, salumi, prodotti di pasticceria e altro ancora, il concorso “Rossobuono per tutti”, stand di prodotti gastronomici come formaggi, salumi, prodotti da forno, confetture, miele, cioccolato, liquori, birre artigianali e agricole. Informazioni: www.maredivino.it.

IL MERCATO NEL CAMPO, Siena – Sabato 3 e domenica 4 dicembre la meravigliosa cornice di Piazza del Campo a Siena si popola di banchetti di verdure e legumi, tavoli di stoffe e altri prodotti facendo riviere il Mercato Grande che in epoca medievale si svolgeva settimanalmente in questo stesso luogo rifornendo la città. Proprio come allora, il mercato è organizzato dividendo i prodotti per tipologia e in spazi distinti.  Da un lato ci sono i venditori diretti di verdure, ortaggi, legumi, carne, latte, uova e formaggio, mentre alle attività artigianali, come la lavorazione del cuoio, i calzolai e i produttori di stoffe, è riservato uno spazio al centro della piazza. A queste figure tradizionali si uniscono alcune eccellenze contemporanee, come pasticcieri, orafi, produttori di vino, miele, zafferano e altro ancora. In concomitanza con il mercato la città ospita anche un ricco cartellone di eventi dedicati al gusto con laboratori, cooking show, attività per bambini, musica, teatro e letteratura. Domenica 4 dicembre si può arrivare a Siena anche con il TrenoNatura, lo storico treno a vapore che transita per la Val d’Orcia e le Crete Senesi. Informazioni: www.facebook.com/SienaMercatonelCampo.

SAGRA DELLA SFRIONZOLA E DELLA SALSICCIA, Ottati (Salerno) – Questa bella sagra, in programma sabato 3 e domenica 4 dicembre, si propone di far riscoprire i sapori della tradizione locale: in particolare, la “sfrionzola”, gustosi pezzettini di carne selezionata di maiale con peperoni sottaceto. Il piatto in passato veniva cucinato in occasione dell’uccisione del maiale, festeggiando uno dei pochi giorni di abbondanza nella vita delle famiglie contadine.  La sagra è anche l’occasione per promuovere gli ottimi salami e prosciutti di Ottati, prodotti con tecniche che affondano le radici in antiche tradizioni culinarie tramandate di padre in figlio. Durante la manifestazione si possono degustare alcuni piatti tipici tra cui i “cavatielli” al sugo arricchito da carne di maiale, salsiccia e broccoli, pizza con le frittole, dolci tipici e tante altre specialità. Non manca il buon vino locale e il sottofondo della musica popolare. INFO: www.facebook.com/prolocoottati/ 

SAGRA DEL MAIALE E DEL CINGHIALE, Antillo (Messina)  – Sabato 3 e domenica 4 dicembre si svolge l’edizione 2022 della sagra nata con l’intento di valorizzare un’attività fondamentale per la zootecnia locale e per conservare usanze, oggetti,  profumi e sensazioni che il tempo sta lentamente portando via dalla memoria. In occasione dell’evento si possono degustare piatti che utilizzano queste carni come ingrediente principale, visitare la mostra mercato di prodotti enogastronomici antillesi, tra cui salsiccia, salame, porchetta, maccheroni, funghi, olio, vino, miele, frutta secca, pane casareccio, formaggi, e altro ancora. Non mancano i prodotti dell’artigianato locale e i momenti di intrattenimento. Informazioni: www.comuneantillo.it.

Fonte : TgCom