Nonostante i domiciliari nasconde in casa 126 chilogrammi di marijuana pronti per lo spaccio

Nascondeva in casa 126 chilogrammi di droga pronta per lo spaccio nonostante fosse ai domiciliari. Sostanza che avrebbe potuto far fruttare 17.000 dosi pronte per essere vendute. L’uomo, un 31enne, già sottoposto alla misura cautelare della detenzione domiciliare e con la concessione di permessi in determinate ore della giornata, è stato così arrestato dai carabinieri della stazione La Storta.

Sono stati proprio i militari a scoprirlo. Erano andati a casa del 31enne per un normale controllo quando hanno sentito un forte odore proveniente dall’interno, così hanno deciso di approfondire l’ispezione. Dietro porta chiusa a chiave, la droga. L’uomo nascondeva dentro diversi bidoni e sacchi, 126 chilogrammi di marijuana. Ai militari l’uomo ha poi raccontato che si trattava di marijuana legale, ma dall’analisi effettuata presso il laboratorio è emerso che vi era una parte di marijuana che aveva un thc superiore al limite consentito.

L’uomo però non aveva inoltre alcuna autorizzazione o documentazione utile a poter vendere e commercializzare la “marijuana legale”.  Il 31enne è stato dunque arrestato e la droga e stata sequestrata. L’arresto è stato poi convalidato dal tribunale di Roma.

Fonte : Roma Today