Juve, come cambia il mercato dopo le dimissioni di Agnelli

Nella giornata segnata dal terremoto dirigenziale con le dimissioni dell’intero consiglio di amministrazione, in casa Juventus si lavora in vista del mercato di gennaio. Lunedì mattina, infatti, c’è stata una riunione tecnica con Allegri, il direttore sportivo Federico Cherubini (l’allenatore e il dirigente si sono visti poi anche a cena), lo staff tecnico e gli scout del club. Non si è affrontato l’argomento CdA, ma la gestione sportiva in vista del mercato di gennaio. Il motto di Allegri è chiaro: toccare il meno possibile

Le mosse di mercato

La priorità per la Juventus nel mercato di gennaio sarà quella di trovare un’alternativa a Cuadrado, finora quasi sempre impiegato da Allegri e in scadenza di contratto a giugno prossimo. Da una parte c’è la possibilità di richiamare Andrea Cambiaso dal prestito al Bologna, dall’altra di adattare qualche giocatore già presente in rosa. Altri movimenti di mercato potrebbero arrivare dopo una cessione. Primo fra tutti McKennie: se dovesse uscire, anche grazie alla visibilità del Mondiale, allora in quel caso la Juve interverrebbe in entrata.

Fonte : Sky Sport