Cosa sono le piccole bombe di precisione che gli Usa vogliono inviare all’Ucraina

Gli Stati Uniti stanno valutando la proposta avanzata da Boeing di fornire all’Ucraina piccole bombe di precisione a basso costo montate su razzi disponibili in abbondanza, che consentirebbero a Kiev di colpire le linee russe anche nelle retrovie. Il sistema proposto da Boeing, soprannominato Ground-Launched Small Diameter Bomb (GLSDB), è solo uno dei piani messi a punto per mettere in produzione nuove munizioni per l’Ucraina e gli alleati americani dell’Europa orientale, in un momento in cui le scorte di armamenti della Nato sono in esaurimento.

Il sistema GLSDB potrebbe essere consegnato già nella primavera del 2023, secondo un documento esaminato dall’agenzia. Come riporta anche il Guardian, esso combina la GBU-39 Small Diameter Bomb (SDB) con il motore a razzo M26, entrambi comuni negli inventari statunitensi. Sebbene sia già stata realizzata una manciata di unità GLSDB, esistono comunque molti ostacoli logistici all’approvvigionamento formale, tra cui l’accelerazione da parte di alcuni fornitori delle spedizioni delle loro componenti e dei servizi necessari per produrre rapidamente l’arma.

Ma di che ordigni si tratta? Il Ground-Launched Small Diameter Bomb integra due sistemi di combattimento: una bomba di piccolo diametro e il razzo M26 Multiple Launch Rocket System (MLRS). Il suo utilizzo in battaglia permette di colpire a 360 gradi con estrema precisione, anche in caso di bersagli al lungo raggio. Un’arma decisamente flessibile, in grado di colpire obiettivi strategici o di indebolire le retrovie nemiche

Fonte : Today