Al municipio più popoloso di Roma consegnate 77 aree verdi

Sono settantasette le aree che, per uno strano gioco dei numeri, vengono assegnate alle cure del settimo municipio, il più popoloso della Capitale.

Il decentramento del verde ha quindi formalmente raggiunto anche il territorio amministrato da Francesco Laddaga. Tra aree ludiche, parcho, giardini, piazze, strade e spartitraffico, l’ente di prossimità dovrà garantire la manutenzione di 385.101 metri quadrati di verde. Una quota era già stata decentrata, nel 2015, per effetto di una delibera dell’allora assessora capitolina all’ambiente Estella Marino. Ma si trattava di superfici più ridotte, fino ai 5mila mq. Adesso il decentramento prevede un passaggio di consegne su aree fino a 4 volte superiori.

Il decentramento del verde

“Con questo passaggio, che si aggiunge a quelli già formalizzati con i Municipi I, II, III, IV, VI, VIII, IX, XI, XIII, oggi consegniamo al VII 77 aree verdi per un’estensione complessiva di 385.101 metri quadri, con una dotazione finanziaria annua di circa 685 mila euro e l’impegno ad un accompagnamento tecnico-amministrativo – ha commentato l’assessora Sabrina Alfonsi – grazie al lavoro congiunto con gli assessori al decentramento Andrea Catarci e al patrimonio Tobia Zevi prosegue spedito il programma di decentramento di poteri e risorse che, insieme ad azioni di semplificazione e razionalizzazione delle competenze amministrative consente, anche attraverso l’aumento delle stazioni appaltanti, di avere una cura di prossimità efficace e ben programmata”.

“Crediamo molto nel processo di decentramento di poteri, funzioni e risorse verso i Municipi, nello specifico in un Municipio come il nostro – ha affermato il Presidente Francesco Laddaga – che come numero di abitanti, oltre 320.000, equivale alla nona città italiana. Il Municipio VII, negli anni, aveva già iniziato a prendere in carico alcune aree verdi attuando la precedente delibera di decentramento del verde o, in alcuni casi, con la presa in carico diretta delle aree verdi provenienti dai comparti edilizi”. 

Il verde decentrato in cifre

Nel dettaglio, il minisindaco ha spiegato che erano già “una trentina le aree verdi” manutenute dall’ente di prossimità, “per circa 130.000 mq”. Ora a quelle superficie si aggiungono le attuali,  “per un totale di circa 100 aree verdi e oltre 400.000 mq di verde in manutenzione al Municipio. Desidero ringraziare gli Assessori Alfonsi, Catarci e Zevi per il lavoro nella direzione del decentramento e gli uffici Municipali che, seppur nei limiti del poco personale a disposizione, stanno affrontando questo nuovo impegno, e gli uffici e la direzione del Dipartimento Ambiente che garantiranno l’affiancamento manutentivo nei primi mesi fino alla messa a regime dei nuovi appalti municipali per la manutenzione del verde” ha concluso Laddaga.

Le nuove aree verdi gestite dal municipio

Tra le aree 77 appena assegnate, figura il giardino “Fernando Masone”di piazza Re di Roma; la sede del municipio VII di piazza Cinecittà; via Nocera Umbra; il piano di zona Arco di Travertino; Piazza Montecastrilli; Monte del Grano, via Lucio Mario Perpetuo, piazza S. Giovanni Bosco, Via Palmiro Togliatti; il comprensorio Cinecittà  che include via Ciamarra e via Libero Leonardi; il comprensorio Romanina Est; ed ancora via del Calice, Lucrezia Romana ed il piano di zona Anagnina.
 

Fonte : Roma Today