Rogue One, lo sceneggiatore: ‘Avevamo l’idea per uno spin-off’

Rogue One: A Star Wars Story sembrava la più classica delle storie autoconclusive: le vicende dei ribelli coinvolti nel furto dei piani della Morte Nera non potevano che concludersi con la morte degli eroici protagonisti. Possibile, dunque, che su quei personaggi ci fosse ancora altro da raccontare?

Nel caso in cui Andor non bastasse a dimostrarcelo, a ribadirlo arriva anche lo sceneggiatore Gary Whitta: considerato da James Gunn lo Star Wars più sottovalutato di sempre, secondo Whitta Rogue One avrebbe potuto godere di uno spin-off ben prima che Disney desse il via ai lavori sullo show con Diego Luna.

Anni fa io e il mio co-sceneggiatore Chris Weitz avemmo un’idea per uno show su di un team di ribelli stile Mossad impegnati a dare la caccia ai criminali di guerra imperiali che avevano fatto perdere le proprie tracce dopo la caduta dell’Impero. Sarebbe stata una bella conclusione per Rogue One, ma purtroppo non se ne fece nulla” si legge in un post pubblicato da Gary Whitta su Twitter.

Un’idea che, comunque, si differenzia parecchio da quello che poi è stata Andor, non fosse altro che per la collocazione temporale. Voi, comunque, fateci sapere nei commenti cosa ne pensate! Vediamo, intanto, perché Hayden Christensen non prese parte a Rogue One nei panni di Darth Vader.

Fonte : Everyeye