Passaporto per la libertà, tutto ciò che devi sapere sulla miniserie

Partirà il 24 novembre su Canale 5 la nuova avventura a puntate che terrà compagnie agli italiani fino al 15 Dicembre

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

Dal 24 novembre andrà in onda su Canale 5 la nuova miniserie “Passaporto per la libertà”, divisa in quattro puntate, ognuna delle quali composta da due episodi. Ispirata a una storia vera accaduta durante la Seconda Guerra Mondiale, la sceneggiatura si concentra sulla persecuzione degli ebrei da parte dei nazisti e l’opera di alcuni personaggi brasiliani in Germania. Aracy de Carvalho è stata una diplomatica conosciuta come l’Angelo di Amburgo e questa serie parla di lei e celebra il suo coraggio durante l’Olocausto.

Passaporto per la Libertà: di cosa parla

Com’è cambiata la Famiglia Addams dagli anni 60 a oggi

Ambientata nella Germania degli anni ’30, “Passaporto per la Libertà” racconta la storia di Aracy de Carvalho che lavora nell’Ufficio Passaporti del consolato brasiliano ad Amburgo mentre è in corso la Seconda Guerra Mondiale. Si rende conto di quello che sta accadendo agli ebrei che vengono perseguitati  dai nazisti, per le strade e non solo. Così decide di darsi da fare e prova ad aiutarli di nascosto. La donna rilascia dei visti per il Brasile ad alcuni ebrei, senza il marchio “J”, che distingueva i visti rilasciati agli ebrei dagli altri. Intanto João Guimarães Rosa diventa vice console del Brasile e si innamora di Aracy, anche se si rende conto che lei gli sta nascondendo qualcosa di importante. Messa alle strette e innamorata, la donna rivela il suo piano al compagno che, tuttavia, non la denuncia ma la aiuta ad andare avanti nella sua impresa.

La storia vera da cui è tratta la serie

%s Foto rimanenti

Fonte : Sky Tg24