Neymar, ancora un problema alla caviglia: sostituito con la Serbia, Brasile in apprensione

Apprensione in Brasile per le condizioni di Neymar. Il fuoriclasse della Seleçao è uscito al minuto 79’ del match vinto 2-0 contro la Serbia, a causa di un infortunio alla caviglia destra. Un’entrata del fiorentino Milenkovic lo ha costretto ad abbandonare il campo, sostituito da Antony. È apparso subito molto dolorante, anche in panchina dopo il cambio. Le condizioni dell’attaccante del PSG sono da verificare, in vista dei prossimi impegni del Brasile, che dovrà affrontare lunedì 28 la Svizzera e venerdì 2 dicembre il Camerun. Lo staff sanitario brasiliano attenderà 24/48 ore, per valutare l’evoluzione dell’infortunio. 

Neymar, caviglia fragile e quel precedente del 2014

Non si tratta del primo infortunio alla caviglia, per Neymar, che anzi negli ultimi anni ha dovuto spesso fare i conti con questo tipo di problema. Solo negli ultimi cinque anni, questo subìto contro la Serbia è il quarto infortunio alla caviglia. Nella stagione 2018/2019, questo tipo di problema lo tenne fuori 63 giorni. Nel 2020/2021, un infortunio simile lo mise out per 27 giorni. Quindi, nel 2021/2022, sempre per la caviglia, restò fuori 71 giorni. E a tenere in ansia il Brasile c’è il precedente del mondiale in casa del 2014. In quell’occasione, Neymar si infortunò nei quarti con la Colombia, per un intervento dell’ex napoletano Zuniga. Saltò così la semifinale contro la Germania, poi persa 1-7 dalla Seleçao. Che oggi ovviamente conta di scrivere una storia diversa.

Fonte : Sky Sport