Twitter, chiude la sede di Bruxelles: Musk “tronca” i rapporti con l’Ue

Twitter chiude la sede di Bruxelles, ponte tra il social e le istituzioni Ue

Musk chiude la sede di Bruxelles di Twitter. La sede europea del social network acquisito recentemente da Elon Musk chiude i battenti. I sei dipendenti del team, che erano dislocati nella capitale belga, hanno lasciato i loro incarichi.

Per ora, non è chiaro se siano stati licenziati o si siano dimessi. Quel che sembra più plausibile è che dietro il loro addio alla società ci sia l’ultimatum inviato via mail da Elon Musk la scorsa settimana riguardo i tagli al personale, spiega Business Insider.

L’ufficio era considerato come raccordo politico fondamentale con le istituzioni europee. Ora il suo smantellamento ha messo in allarme la Commissione europea, già preoccupata dal cambio di rotta che Musk ha impresso alla piattaforma dopo il suo arrivo.

Non a caso, nei giorni scorsi era stata la stessa vicepresidente Ue Margrethe Vestager a evidenziare che il nuovo modello di business del social appare “del tutto imperfetto”. Una presa di posizione che arriva dopo che Thierry Breton, commissario per il mercato interno, aveva “accolto” l’acquisizione da parte del patron di Tesla ribadendo la necessità di rispettare le norme Ue.

Iscriviti alla newsletter
Fonte : Affari Italiani