Picco di influenza in Lombardia, più di 10 casi ogni mille abitanti: a rischio soprattutto i bambini

24 Novembre 2022

L’influenza sta colpendo in anticipo rispetto agli altri anni. La Lombardia ha una media di contagi più alta rispetto al resto del Paese, con picchi oltre i 30 casi ogni mille abitanti tra i più piccoli.

0 CONDIVISIONI

L’influenza torna a colpire e quest’anno lo fa in anticipo. Secondo l’ultimo bollettino pubblicato da InfluNet, al 13 novembre in Italia si sono registrati 6,6 casi di influenza ogni mille assistiti. Un dato che, se si guarda alla sola Lombardia, sale a 10,8 ogni mille abitanti e oltre i 30 se si considera la fascia d’età 0-4 anni. Numeri da “bollino rosso”: per trovarne di più alti, infatti, bisogna risalire al 2009 quando se ne contavano 13 ogni mille persone.

Per questo motivo, la Regione Lombardia ha deciso di consentire le vaccinazioni gratis contro l’influenza a tutti, non solo alle categorie più fragili. Con quest’ultima ancora lontane dagli obiettivi fissati dal ministero della Salute: solo il 20,7 per centro dei 60enni, il 39,4 per cento dei 70enni e il 45 per centro degli ultraottantenni hanno aderito alla campagna.

“Fondamentale approfittare dell’offerta vaccinale”

Per poter fronteggiare questa nuova ondata d’influenza, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e il neo assessore al Welfare Guido Bertolaso hanno annunciato che il vaccino antinfluenzale sarà gratis per tutti a partire dal prossimo sabato, 26 novembre.

Leggi anche

“Abbiamo provato a rianimarlo per 40 minuti”: così è morto il bambino di 10 anni con la febbre

“In Lombardia le sindromi simil-influenzali hanno raggiunto un livello di media entità“, ha spiegato Bertolaso, “è quindi fondamentale che soprattutto chi ha contatti con persone anziane o fragili approfitti dell’offerta vaccinale”.

Offerta vaccinale che era inizialmente prevista per il 15 dicembre, ma che verrà appunto anticipata. Per trovare una situazione peggiore a questa, infatti, bisogna risalire al 2009, quando si registravano 13 casi ogni mille persone.

Numeri delle vaccinazioni poco soddisfacenti

Come se non bastasse, la Regione ha opzionato 2,8 milioni di dosi di antinfluenzale. L’assessore Bertolaso, però, parla di 1.249.871 iniezioni fatte al 21 novembre: meglio dell’anno scorso, ma ancora poche.

Con l’ampliamento della platea, si spera così di poter garantire una copertura migliore. Anche se la vaccinazione gratuita per le categorie a rischio non ha ancora ancora raggiunto gli obiettivi fissati dal ministero della Salute.

La percentuale richiesta è del 75 per cento per gli over 65. In Lombardia, invece, si è immunizzato il 20,7 per cento dei 60enni, il 39,4 per cento dei 70enni, il 45 per cento degli over 80. Per non parlare dei bambini, per i quali non è stato fissato un obiettivo minimo e le vaccinazioni non hanno raggiunto nemmeno il 9 per cento.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage