Venti cinghiali a spasso tra le palazzine di Casal del Marmo

Un branco di almeno venti cinghiali sbucato dal nulla in piena notte e che ha provato a fare razzia dei rifiuti lasciati fuori dai cancelli per la raccolta porta a porta. Succede tra le palazzine della Casal del Marmo, tra i popolosi quartieri di Palmarola e Boccea. I residenti, non nuovi ad incontri ravvicinati, adesso hanno paura e si sentono come “prigionieri in casa”. 

Venti cinghiali sulla Casal del Marmo

Il filmato, girato dalle telecamere di videosorveglianza di una casa e che Romatoday ha acquisito, è eloquente. A Casal del Marmo c’è una vera e propria invasione di ungulati. 

“Ho sentito i cani abbaiare in modo anomalo, mi sono allarmato perchè pensavo che in casa mia si fossero introdotti dei ladri. Ma appena sono uscito – ci racconta Roberto, residente della zona – ho visto un branco di circa venti cinghiali, proprio davanti casa. Una scena surreale e assurda”. 

Invasione di cinghiali a Palmarola

I cittadini temono per la loro incolumità. D’altronde non è raro da quelle parti imbattersi in esemplari che passeggiano in branco o in solitudine. “Qui c’è la raccolta differenziata porta a porta, quindi gli animali trovano spesso da mangiare fuori dai nostri cancelli. La situazione – sottolinea Roberto – sta diventando insostenibile: saranno anche innocui ma soprattutto chi passeggia con il proprio cane è ad alto rischio. Il vero problema è che da tempo in questa città nessuno fa nulla per risolvere il problema. Oltretutto sono animali che si riproducono tantissimo, vuol dire che se oggi sono 20 domani saranno 50. E tutti davanti casa”. 

Roma nord in balia dei cinghiali

Ed in effetti nel territorio del Roma Monte Mario la presenza dei cinghiali è ormai quotidiana e costante. Lo sanno bene gli automobilisti che viaggiano lungo la via Trionfale, costretti a schivare gli animali quando attraversano la strada, così come i residenti di via Taverna e dintorni dove gli ungulati non si spaventano nemmeno del traffico mattutino e dei bus diretti verso via della Pineta Sacchetti. Scene che non cambiano in zona Cortina d’Ampezzo e in tutta Roma nord: solo pochi mesi fa la disavventura, fortunatamente a lieto fine, di una famiglia che, per evitare un branco di cinghiali, si è ritrovata con l’auto in testacoda su Corso Francia. Cinghiali su strada e nei parchi anche a Labaro e Prima Porta dove vengono addirittura “inseguiti” dai lupi. C’è poi il quadrante del Nuovo Salario e di Porta di Roma che ha più volte lanciato l’allarme. Non sono bastate aggressioni e incidenti perchè qualcuno intervenisse. 

Fonte : Roma Today