Barcellona-Inter è un ottovolante, Lewandowski ammazzasogni: ma il 3-3 avvicina gli ottavi

12 Ottobre 2022

L’Inter va vicinissima alla qualificazione matematica agli ottavi di finale di Champions League ma Lewandowski rinvia tutto al prossimo turno. Al Camp Nou va in scena una partita pazzesca terminata con il punteggio di 3-3.

1.162 CONDIVISIONI

L’Inter va vicinissima alla qualificazione matematica agli ottavi di finale di Champions League ma Lewandowski rinvia tutto al prossimo turno. Al Camp Nou va in scena una partita pazzesca terminata con il punteggio di 3-3. Il polacco fa doppietta e i nerazzurri ora sono secondi a 7 punti con il Bayern a 12 e il Barcellona con 4. Un punto d’oro per la squadra di Simone Inzaghi che al 90′ erano anche passati in vantaggio con Gosens prima del pari finale firmato dall’attaccante ex Bayern. In pieno recupero Asllani solo davanti a Ter Stegen spreca tutto e si lascia ipnotizzare dal portiere tedesco.

Dembélé esulta dopo aver segnato il gol dell’iniziale vantaggio catalano.

Dembélé regala il vantaggio al Barcellona nel primo tempo

Una traversa di Dzeko e un gol di Dembélé. È questo il riassunto perfetto del primo tempo del Camp Nou che si chiude con i catalani in vantaggio 1-0 sull’Inter. La squadra di Inzaghi gioca bene e crea anche buone chance per portarsi in vantaggio. Come quella che ha creato l’attaccante bosniaco che su assist di Calhanoglu sugli sviluppi di un calcio di punizione, si è avventato sulla sfera prendendo la traversa. La palla finisce poi sulla linea ma non la supera. Segnale importante da parte dei nerazzurri ma il Barcellona viene fuori e va vicino al gol dopo un inserimento di Pedri e un’uscita avventata di Onana:

la palla resta a disposizione del portiere dell’Inter che sventa il pericolo. A pochi minuti dalla fine della prima frazione però la squadra di Xavi trova il vantaggio grazie a Dembélé che appoggia in rete il pallone su un perfetto assist di Sergi Roberto da sinistra. Azione perfetta da destra di Rapinha che si libera di Dimarco e con un passaggio trova proprio Sergi Roberto bravo poi a sua volta a servire un passaggio a Dembélé che non può far altro che mettere la palla in rete.

Leggi anche

L’Inter soffre, gode e rinasce in Champions: Calhanoglu spegne il Barcellona

L’esultanza di Barella dopo il gol del pareggio dell’Inter.

Nel secondo tempo succede di tutto: l’Inter va a un passo dal colpaccio

Nella ripresa però l’Inter entra con un’altra testa. I nerazzurri infatti mettono subito in difficoltà i catalani mettendo grande pressione alla squadra di Bastoni. E infatti gli sforzi dei ragazzi di Simone Inzaghi vengono premiati dal lancio precisissimo di Bastoni che taglia la difesa del Barcellona. Piqué inspiegabilmente non si accorge di Barella alle sue spalle. Il difensore catalano allarga le braccia attendendo l’uscita di Ter Stegen, ma il centrocampista dell’Inter è lesto ad anticiparlo e mettere in rete la palla dell’1-1. L’Inter prende coraggio e infatti è tutta un’altra squadra rispetto alla prima frazione.

I ragazzi di Simone Inzaghi trovano il gol del vantaggio che ribalta il risultato grazie al gol di Lautaro Martinez. L’argentino sfrutta al meglio un prezioso recupero palla di Calhanoglu a metà campo: il turco lancia la sfera per il Toro che fa uno stop a seguire, si libera del difensore e mette in rete la palla dell’1-2. Il Barcellona prova a reagire e infatti al 70′ viene annullato un gol a Lewandowski (giustamente) per fuorigioco.

Il gol di Gosens per il momentaneo 2–3.

Il tempo scorre e la tensione cresce: Dembélé viene ammonito per un brutto fallo su Darmian, il francese poco dopo spreca l’occasione del 2-2 tirando fuori una palla che avrebbe potuto comodamente passare in area di rigore a Rapinha. Qualche minuto più tardi, all’81’, la doccia fredda per i nerazzurri dato che il 2-2 lo trova Lewandowski che sugli sviluppi di un calcio d’angolo mette la palla in rete: deviazione decisiva di Bastoni.

Il Barcellona ci crede, spinto dal Camp Nou ma a trovare il gol è l’Inter con Gosens. Onana rilancia la palla con i catalani sbilanciati tutti in avanti, la sfera finisce su Lautaro che vede l’inserimento di Gosens da sinistra bravo a mettere in rete la palla del 2-3. A questo punto i blaugrana sarebbero eliminati ma Lewandowski, ancora lui, tiene a galla la squadra di Xavi con il colpo di testa vincente del polacco su cross da destra per il 3-3. Asllani al 94′ si divora il gol del 3-4 facendosi ipnotizzare da Ter Stegen tutto solo in area di rigore. Al fischio finale il pareggio avvicina l’Inter agli ottavi e il Barcellona può ancora sperare.

1.162 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage