Zingaretti si dimetterà entro 20 giorni: ecco quando si vota nel Lazio

Al voto nel Lazio tra il 18 dicembre e fine gennaio. A confermarlo è Nicola Zingaretti, che l’11 ottobre si è registrato per la prima volta come deputato della nuova legislatura, la diciannovesima. 

La forbice temporale è ritenuta “credibile” dal governatore uscente della Regione perché basata sulle sue intenzioni di dimettersi subito dopo l’approvazione del collegato al bilancio, che ha ricevuto l’ok in giunta ma deve passare in consiglio. 

“La legislatura è conclusa – commenta intervistato dal Messaggero – e l’approvazione in consiglio del collegato si può fare in due o tre settimane, subito dopo mi dimetterò”. Questo significa che entro la prima settimana di novembre le redini della Pisana passeranno al vicepresidente Daniele Leodori e da quel momento ci saranno 90 giorni da sfruttare per indire le elezioni: “Ma deciderà l`alleanza e il consiglio” ha aggiunto Zingaretti. 

Il neodeputato Pd, eletto alla Camera grazie al collegio plurinominale, è poi intervenuto sul campo largo: “Per mettere insieme M5S, Azione e Italia Viva – fa sapere – bisogna mettere al centro gli interessi dei cittadini. Se lo facciamo non c’è dubbio che vince l’unità. Ci sarà un modo di fare opposizione al governo nazionale, ma poi ci sono Roma, il Lazio e i loro interessi”. 

Fonte : Roma Today