Riciclo ‘bottle to bottle’, in arrivo oltre 860 nuovi eco-compattatori Coripet

In arrivo 860 nuovi eco-compattatori in tutta Italia per il riciclo ad uso alimentare di bottiglie Pet ‘bottle to bottle’: è questo l’obiettivo del finanziamento da 22 milioni di euro erogato da Crédit Agricole Italia, intervenuta in qualità di Arranger, capofila e Banca agente, insieme a Banca Monte dei Paschi di Siena e UniCredit, e sostenuto all’80% dalla Garanzia Green Sace in favore di Coripet, il consorzio senza fini di lucro di produttori, converter e riciclatori di bottiglie in Pet che, con i suoi 56 consorziati, rappresenta circa il 51,4% del comparto delle acque minerali, soft drink e latte, olio e succhi di frutta in Italia.

La liquidità ottenuta dal consorzio con sede a Milano, riconosciuto dal ministero dell’Ambiente nell’aprile 2018 e pienamente operativo dal secondo semestre 2020, verrà utilizzata per acquistare e installare 860 eco-compattatori su tutto il territorio nazionale, al fine di raggiungere gli obiettivi inseriti nella direttiva Sup. Quest’ultima stabilisce che, entro il 2025, dovrà essere raccolto il 77% di bottiglie immesse a consumo, percentuale che salirà al 90% nel 2029; inoltre, a partire dal 2025 le bottiglie dovranno contenere almeno il 25% di R-Pet, per arrivare al 30% nel 2030.

La mission di Coripet è proprio quella di incrementare la raccolta e il riciclo delle bottiglie in Pet, grazie ai macchinari eco-compattatori, un’innovativa modalità di raccolta selettiva attraverso la quale i singoli cittadini possono partecipare in maniera attiva al modello Coripet “bottle-to-bottle”, consegnando su tutto il territorio nazionale le bottiglie in Pet ad uso alimentare. Si incentiveranno così l’aumento dei livelli di raccolta e riciclo delle bottiglie in Pet, e la creazione di una filiera italiana del bottle-to-bottle per la produzione di Pet idoneo al diretto contatto alimentare.

“Questa operazione finanziaria mette in evidenza ancora una volta la bontà del nostro progetto e del cammino intrapreso – afferma Corrado Dentis, presidente Coripet – La diffusione delle nostre macchine mangia plastica è capillare su tutto il territorio italiano e ovunque riscontriamo grande interesse per questa iniziativa che, grazie a questo finanziamento, riceverà una ulteriore spinta”.

“Siamo orgogliosi di essere nuovamente al fianco di Coripet, importante realtà senza fini di lucro con una mission totalmente dedicata alla tutela dell’ambiente – sottolinea Mario Bruni, responsabile Mid Corporate di Sace – Con questa grande operazione, che testimonia l’impegno di Sace come attuatore del Green New Deal in Italia, contribuiremo in modo concreto a un’economia più verde, più efficiente e più competitiva sostenendo l’installazione di nuovi eco-compattatori su tutto il territorio nazionale”.

“L’attenzione alle tematiche sostenibili è un pilastro fondamentale del nostro piano strategico”, dichiara Marco Perocchi, responsabile Direzione Banca d’Impresa di Crédit Agricole Italia. “Desideriamo dare il nostro contributo anche in ottica di sostenibilità ambientale e l’operazione siglata con Coripet, questa volta in pool, ne è una dimostrazione concreta – dichiara Paola Garibotti Regional manager Nord Ovest di UniCredit – Ancora una volta siamo vicini alle esigenze dei territori sui cui operiamo, soprattutto in un contesto non facile come quello in cui ci troviamo”. “Il Gruppo Montepaschi è da sempre vicino a quelle realtà che operano sui territori e che con il loro lavoro portano un valore aggiunto a tutta la comunità”, dichiara Marco Tiezzi, General Manager Area Territoriale Nord Ovest di Banca Mps.

Fonte : Adn Kronos