Un’installazione per capire che cos’è la fusione a confinamento magnetico e come ci aiuterà nella transizione energetica

Una grande struttura visitabile per raccontare che cos’è la fusione a confinamento magnetico e per spiegare la sua importanza nel processo di decarbonizzazione. E’ questa l’installazione realizzata da Eni e rivolta a tutti anche ai più giovani, durante l’edizione Maker Faire Rome 2022.

[embedded content]

Si rinnova così, per il nono anno consecutivo, la partnership tra Eni e Innova Camera, l’Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma organizzatrice dell’evento. Per la terza volta inoltre Eni ha ospitato la Fiera nei propri spazi di Roma Ostiense, nell’area dell’ex Gazometro.

La struttura si pone l’obiettivo di riprodurre un prototipo di reattore – chiamato “Tokamak” – componente fondamentale del processo di fusione a confinamento magnetico, con il quale si vuole riprodurre sulla Terra la stessa forma di energia che alimenta le stelle.

All’interno dell’installazione, realizzata in uno dei Gazometri dell’area dismessi e riqualificati, i visitatori, grazie alla presenza di alcuni video esplicativi, potranno così entrare in contatto con questa nuova forma di energia.

Fonte : Today