Emily Ratajkowski sotto accusa: “Non sei femminista se frequenti Bradi Pitt”

Alcune settimane fa è giunta in maniera del tutto inaspettata la notizia della presunta frequentazione tra Emily Ratajkowski e Brad Pitt e questo ha fatto sì che la modella finisse sotto accusa, soprattutto per via del suo forte ideale di femminismo.

Negli ultimi mesi, Emily Ratajkowski ha utilizzato sempre di più la sua pagina TikTok per parlare di questioni femministe, attaccando spesso e volentieri uomini famosi per comportamenti errati. Nei video pubblicati indirizzati ai suoi oltre 1,8 milioni di follower, la modella si è scagliata contro Shia LaBeouf e Harvey Weinsten, difendendo addirittura Amber Heard nel corso del processo intentato da Johnny Depp. Ha anche condiviso più volte il suo disappunto per quanto accaduto alla sentenza Roe v. Wade. Più recentemente, ha anche discusso dello scandalo Adam Levine e dei suoi più o meno presunti tradimenti.

Proprio nel corso dell’ultima settimana ha insistito ancora una volta su argomenti di questo tipo, sottolineando che a suo avviso il movimento #MeToo e la cancel culture, hanno avuto un impatto scarsamente significativo sul mondo.

Proprio il suo attivismo ha fatto infuriare il web. In molti infatti ritengono che la Ratajkowski non possa associare in alcun modo il suo nome a quello delle numerose battaglie in difesa dei diritti delle donne visto che proprio il suo attuale compagno è finito nella bufera per numerose accuse di violenza, non solo nei riguardi della sua ex moglie ma anche dei suoi figli.

Fonte : Everyeye