Roberto Formigoni insegnerà italiano a suore straniere

Roberto Formigoni, ex presidente della Regione Lombardia, insegnerà l’italiano a suore straniere. Sta scontando una condanna per corruzione e ha ottenuto l’affidamento ai servizi sociali. 

Nel febbraio 2019 Formigoni è stato condannato in via definitiva per corruzione per il caso Maugeri. Per i giudici ha favorito, attraverso alcune delibere di Giunta, due strutture sanitarie in cambio di favori personali come le vacanze in yacht con l’ex assessore alla Sanità Antonio Simone e il businessman Pierangelo Daccò. 

Ha trascorso un primo periodo di detenzione a Bollate. La difesa aveva chiesto subito la sospensione dell’ordine di esecuzione della pena e la possibilità di scontare la condanna in detenzione domiciliare, in quanto la “spazzacorrotti”, sostenevano i legali, era entrata in vigore dopo i fatti contestati all’ex presidente lombardo. Dopo circa 5 mesi di carcere, il 22 luglio 2019, il Tribunale di Sorveglianza gli ha concesso i domiciliari. Formigoni ha presentato l’istanza per l’affidamento in prova ai servizi sociali nell’autunno 2020, quando la pena da scontare era scesa sotto i 4 anni, come prevede la legge. Ora è arrivata la decisione dei giudici della Sorveglianza: potrà insegnare italiano alla suore straniere dell’istituto Piccolo Cottolengo Don Orione. Il fine pena per lui è previsto per il marzo 2024. 

Tutte le notizie su Today.it

Fonte : Today