Being Mortal, dettagli sulle presunte molestie di Bill Murray: anche Geena Davis lo accusa

Ad aprile sono emerse pubblicamente le notizie di presunti comportamenti inappropriati di Bill Murray sul set del film di Aziz Ansari, Being Mortal. La produzione del lungometraggio era stata sospesa a causa di un reclamo e successivamente è stato svelato che la denuncia riguardava proprio la star di Ghostbusters.

Bill Murray aveva commentato le accuse affermando di aver fatto ‘qualcosa che pensavo fosse divertente ma non era così’.
Ora un report entra maggiormente nel dettaglio e spiega che Murray sarebbe saltato a cavalcioni sopra un membro femminile ‘molto più giovane‘ dello staff della produzione, baciandolo attraverso una maschera.

Lo staff ha interpretato le sue azioni come ‘del tutto sessuali’ ed era ‘inorridito’ dal suo comportamento. La donna ha presentato una denuncia ufficiale e in seguito è stato trovato un accordo da oltre 100.000 dollari. In quel momento il film era al 50% della sua produzione e potrebbe essere definitivamente cancellato. Ma non è tutto.

Geena Davis ha raccontato la brutta esperienza vissuta con il collega sul set di Scappiamo col malloppo, film del 1990 co-diretto e interpretato dallo stesso Murray. Davis, co-protagonista del film, ha raccontato che i problemi con il collega sono iniziati quando si sono incontrati la prima volta in una suite d’albergo, dove Murray ha insistito per salutarla con un massaggiatore. Senza contare le urla ingiustificate sul set davanti a tutta la troupe e il resto del cast:“È stato brutto. Il modo in cui si è comportato al primo incontro… Insisteva a voler usare un massaggiatore su di me mentre io continuavo a protestare. Avrei dovuto semplicemente alzarmi e andare via o difendere me stessa profondamente. Ma in quel caso non avrei ottenuto la parte”.

Di recente è uscita la serie Amazon Ragazze vincenti, remake del film con Geena Davis degli anni ’90.

Fonte : Everyeye