Lazio, Immobile: “Un orgoglio essere tra i più grandi, punto sempre al massimo”

L’attaccante della Lazio raggiunge quota 188 gol in Serie A ed entra nella top ten della classifica dei migliori bomber di sempre: “Essere lì tra tutti quei nomi è un grande orgoglio”. Con la Lazio tutti questi record: “Perché qui mi sento a casa”. Sulle parole di Sarri: “E’ bello se un allenatore ti apprezza dal punto di vista umano, io cerco di dargli una mano nello spogliatoio”

SERIE A, BOMBER ALL TIME: LA CLASSIFICA

Ancora un gol, l’ingresso nella top ten della classifica marcatori a quota 188 reti alla pari con Beppe Signori e Alessandro Del Piero e trascinatore di una Lazio che ha conquistato il quarto successo consecutivo in campionato. Ciro Immobile parla di questo traguardo: “Ho raggiunto Del Piero? L’ho beccato nello spogliatoio per Italia-Inghilterra e abbiamo ricordato che al mio esordio in A e in Champions sono entrato in campo al suo posto – dice – Per me raggiungerlo è davvero una soddisfazione enorme. Chi fa questo sport punta sempre al massimo, siamo tutti d’accordo che Del Piero sia il massimo per questo sport. Questa è una classifica con tanti nomi importanti ed essere lì in mezzo è un grande orgoglio. C’è tempo per superarlo? Sì, ma sempre con rispetto”.

“Cerco di aiutare Sarri. Qui mi sento a casa”

L’attaccante della Lazio non intende fermarsi qui: “Come ho sempre detto io punto al massimo, ogni anno punto a migliorarmi, so che l’età avanza, tocca fare presto, ma con una squadra e con dei compagni così che mi mettono in grado di esprimere il mio potenziale al massimo sto riuscendo ad inserirmi in alcuni meccanismi che magari in passato mi sono mancati”. A fine gara Sarri ha avuto parole di elogio non solo sotto l’aspetto tecnico ma anche sotto il profilo umano: “Quando un allenatore parla bene di te sotto l’aspetto umano diventa la cosa più importante – spiega ancora – Io mi metto a disposizione della squadra, il mister e lo staff lavorano giorno e notte visto che giochiamo ogni tre giorni e io cerco di dargli una mano in spogliatoio in alcune situazioni dove lui non può arrivare”. Alla Lazio Immobile ha superato tanti record: “E’ bello far parte della storia di questa società, è bello che tutti mi abbiano fatto sentire fondamentale per un progetto. Questo conta dappertutto. Chiaro che se ti senti bene con la squadra e con la città riesci a fare sempre meglio, qui mi hanno sempre fatto sentire tutti a casa”.

“Cerco di dare una mano ai compagni quando li vedo giù”

Immobile leader dentro e fuori dal campo: “Ci sono alcuni giocatori che hanno sempre bisogno di essere spronati, io da capitano mi sento di dire una parola quando li vedo giù – conclude – Questo è un gruppo che ogni tanto ha dei black-out e sono mentali. A volte ci fanno passare per quelli che non siamo. Fino alla fine di ogni partita, sia di campionato che di coppa, sia io che gli altri leader della squadra continuiamo a spronare i compagni”.

Fonte : Sky Sport