L’idea del Campidoglio: taxi a tariffa fissa da e per la stazione Termini di Roma

10 Ottobre 2022

Troppi pochi taxi alla stazione Termini, soprattutto di sera e nei weekend. Per questo il Campidoglio sta pensando di introdurre una tariffa fissa per incentivare i tassisti.

0 CONDIVISIONI

Taxi a tariffa fissa da e per Termini, come già avviene per gli aeroporti di Fiumicino e di Ciampino. Questa l’ipotesi su cui starebbe lavorando, stando a quanto riporta l’agenzia Nova, l’assessorato capitolino alla Mobilità. Alla stazione i taxi sono sempre pochi, soprattutto nei fine settimana e nelle ore serali, con file che spesso diventano chilometriche. Questo il problema il Campidoglio sta cercando di risolvere. La tariffa fissa, in questo senso, incentiverebbe i tassisti a recarsi a Termini, soprattutto nel fine settimana e di sera, quando la richiesta diventa maggiore a causa della chiusura anticipata per lavori della Metro A alle ore 21.

La giunta ha deciso di rafforzare i turni prolungando gli orari di lavoro e mettendo più regole sui riposi nel weekend, ma l’idea, come detto, è quella di introdurre anche la tariffa fissa. Sui turni i tassisti si dividono: c’è chi è contento di poter lavorare di più in modo da rientrare dai mancati guadagni durante le ondate di Covid e chi si lamenta di turni massacranti. Per il momento, comunque, l’adesione ai nuovi turni di lavoro è facoltativa e questo nuovo sistema entrerà in vigore stabilmente soltanto a partire dal 2023 con una piattaforma che consentirà ai lavoratori di scegliere i turni e i giorni di riposo.

“Il problema è la carenza di servizio pubblico nelle ore serali e nei week end, oltre al traffico che tiene imbottigliate le macchine per ore. Non è nemmeno aumentando il numero dei taxi che si risolve il problema, il problema è strutturale”, ha spiegato Nicola Di Giacobbe di Unica Taxi Cgil. Intanto alla stazione Termini, i taxi non sempre si trovano e le file davanti all’ingresso sono lunghissime.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage