Fiona Apple pubblica Where the Shadows Lie, dalla colonna sonora de Gli anelli del potere

La cantautrice e pianista statunitense ha svelato il nuovo brano da lei scritto per “Il Signore degli Anelli: The Rings of Power”, l’adattamento televisivo di Tolkien fatto da Amazon Studios. Il pezzo si basa sulla musica di Bear McCreary e si ispira a una poesia di Tolkien apparsa nei libri originali

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

Fiona Apple ha pubblicato Where the Shadows Lie, una sua nuova canzone che farà parte della colonna sonora della serie televisiva Il Signore degli Anelli – Gli Anelli del Potere.

La cantautrice e pianista statunitense ha svelato in queste ore il nuovo brano per l’adattamento di Tolkien fatto da Amazon Studios. Il pezzo si basa sulla musica di Bear McCreary e si ispira a una poesia di Tolkien apparsa nei libri originali.

Da quando ha pubblicato Fetch the Bolt Cutters nell’aprile 2020, Fiona Apple ha prestato la sua voce a molti altri progetti artistici e politici. Ha sostenuto la libertà riproduttiva, schierandosi contro la sentenza della Corte Suprema sull’aborto; ha sostenuto i progetti di legge sulla trasparenza dei tribunali, il voto e il riconoscimento della terra indigena.
Lo scorso luglio si è esibita assieme a tanti amici e colleghi in occasione dell’annuale evento Watkins Family Hour, durante il quale ha suonato una versione del classico country (Remember Me) I’m the One Who Loves You, dopo aver suonato Love More di Sharon Van Etten l’anno scorso durante la stessa occasione.  

Ha anche contribuito con una canzone alla serie animata Central Park di Apple TV, ed è apparsa come ospite nell’album del 2020 di Bob Dylan, Rough and Rowdy Ways.

In fondo a questo articolo potete ascoltare la canzone Where the Shadows Lie (scritta da Bear McCreary e cantata da Fiona Apple).

Chi è Fiona Apple

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere 2, al via le riprese

Il suo ultimo disco in studio, Fetch the Bolt Cutters, le ha fatto guadagnare il Grammy Award per il miglior album di musica alternativa, e con la canzone Shameika si è portata a casa il trofeo per la migliore performance rock.

Questo suo nuovo contributo, con un brano che confluirà ne Il Signore degli Anelli: The Rings of Power, si aggiunge ai tantissimi successi di questa cantautrice newyorkese, considerata una vera e propria cult girl nel panorama musicale di quel filone di nicchia chiamato art pop. La webzine statunitense Pitchfork (considerata una vera e propria Bibbia della musica) ha inserito i suoi primi due album in studio (rispettivamente Tidal del 1996 e When the Pawn del 1999) nell’elenco dei “150 migliori album degli anni ’90”.
Le sue tre hit Sleep to Dream, Paper Bag e Criminal sono invece confluite nell’elenco di Pitchfork delle “250 migliori canzoni” degli anni ’90”.

Cantautrice, pianista (e mito, secondo la critica musicale di tutto il mondo)

Il Signore degli Anelli: Gli Anelli del Potere, un kolossal a episodi

L’idea che Fiona Apple collabori con Amazon Studios anziché con Apple TV fa sorridere… Scherzi a parte, comunque Apple (l’artista) ha anche lavorato per Apple (quella del logo con la mela morsicata, per intenderci) per la colonna sonora della serie televisiva animata Central Park…

Fiona Apple, classe 1977, nel 1994 firmò con la Sony a soli diciassette anni il suo primo contratto discografico e pubblicò nel 1996 il suo disco di debutto, Tidal. Il suo esordio fu immediatamente un successo strepitoso, con oltre 3 milioni di copie vendute soltanto negli Stati Uniti. Vinse un Grammy Award alla miglior interpretazione vocale rock femminile con il brano Criminal.

Il secondo album è sempre il più difficile (ma non per Fiona)

Il disco fu acclamato dalla critica ed entrò nel Guinness dei Primati in qualità di album dal titolo più lungo che sia mai entrato nelle classifiche statunitensi, di 90 parole.
Il titolo completo (scritto in rosso su tutta la copertina) è: When the Pawn Hits the Conflicts He Thinks like a King What He Knows Throws the Blows When He Goes to the Fight And He’ll Win the Whole Thing ‘Fore He Enters the Ring There’s No Body to Batter When Your Mind Is Your Might So When You Go Solo, You Hold Your Own Hand And Remember That Depth Is the Greatest of Heights And If You Know Where You Stand, Then You Know Where to Land And If You Fall It Won’t Matter, Cuz You’ll Know That You’re Right. Della serie: le piace vincere facile.

Non c’è due senza tre: terzo album, terzo successo

Fonte : Sky Tg24