Mourinho gela la Roma in diretta, l’infortunio di Dybala è grave: “Sta molto male”

9 Ottobre 2022

José Mourinho ha parlato dell’infortunio di Dybala subito dopo Roma-Lecce. Il tecnico giallorosso ha specificato che l’argentino “sta molto male” e che potrebbe rientrare direttamente nel 2023.

298 CONDIVISIONI

Josè Mourinho ha parlato al termine della gara vinta dalla sua Roma contro il Lecce. Il tecnico dei giallorossi non era contento della prestazioni della sua squadra e ha parlato soprattutto di una stanchezza generale frutto della gara di Europa League di giovedì. Mou è stato molto critico nei confronti degli attaccanti giallorossi, di Abraham e Zaniolo soprattutto, meno di Belotti: “L’unico che ha dato qualche sicurezza nel gioco”. Ma a preoccupare l’allenatore portoghese è soprattutto Paulo Dybala.

In diretta su DAZN il tecnico della Roma ha risposto a una precisa domanda sulle condizioni fisiche dell’argentino dopo l’infortunio muscolare subito quando aveva appena calciato in porta la palla dal dischetto per il 2-1 definitivo. Mourinho è stato trasparente e senza filtri ha gelato il popolo giallorosso. “Dybala? Io dico che sta male per non dire molto molto male – ha spiegato Mourinho – Purtroppo è più molto male che male”. Da studio chiedono se Dybala tornerà in campo con la Roma direttamente nel 2023: “Ho parlato col dottore, è difficile che torni prima…”

La Roma in questo momento si è preso tutto il tempo per valutare al meglio le condizioni della Joya e non si sbilancia al momento a fare diagnosi. Dybala era uscito immediatamente dal campo toccandosi la coscia sinistra, per un più che sospetto stiramento. Tutte le valutazioni saranno fatte dunque nelle prossime ore. Anche i Mondiali con l’Argentina ora sono a rischio. Nel frattempo, oltre a Dybala, la Roma ha un altro grande problema, ovvero quello relativo alla scarsa vena realizzativa degli attaccanti, forse frutto anche di una sorta di stanchezza. “Stanchezza fisica e mentale: giovedì e domenica è dura – ha spiegato Mourinho – Giocano veloci Udinese e Atalanta e si capisce bene che non giocano in settimana, però questo non è solo per me una giustificazione”

Leggi anche

Dybala racconta la sua verità nel rapporto con Allegri: lo distrugge nel paragone con Mourinho

Dybala quasi in lacrime e dolorante in panchina dopo l’infortunio.

Mourinho però se la prende anche con i suoi attaccanti e bacchetta un po’ tutti. “La palla arriva agli attaccanti, ma solo Belotti ha dato qualche sicurezza nel gioco tutti gli altri toccano di là, toccano di qua, non mi è piaciuto come è stata gestita la gara – ha aggiunto ancora – È vero che abbiamo avuto solo noi le opportunità per fare 3-1, il pareggio sarebbe stato un disastro e fortuna che oggi abbiamo vinto nonostante abbiamo fatto non una buona partita. La stanchezza è importante ma si deve gestire meglio”.

Il tecnico portoghese fa una sorta di appello: “I gol di Tammy e Belotti arriveranno, anche quelli di Zaniolo, Nicolò deve segnare, mi preoccupa ora però la poca gestione della partita – spiega ancora Mou – Qualche volta vedo cose nella partite che dico che forse il mio italiano sta diventando orribile perché i giocatori fanno il contrario di ciò che dico, penso che sia stanchezza, dobbiamo sopravvivere a questo momento difficile”. In conclusione poi, spiega il grande limite della Roma: “Wijnaldum era l’uomo per dare il gioco al centrocampo e quando abbiamo perso lui siamo stati in difficoltà in quella zona di campo”.

298 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage