Spawn, un passo avanti e due indietro: sarà una saga ma Todd McFarlane lascia la regia?

Dopo letteralmente svariati anni di cosiddetto ‘development hell’, questa settimana il film di Spawn ha annunciato i suoi sceneggiatori e ha apparentemente ingranato la marcia per entrare presto in produzione, ma adesso dopo due passi avanti l’adattamento potrebbe farne subito un altro indietro.

In una nuova intervista esclusiva con ComicBook al New York Comic Con, infatti, il creatore di Spawn Todd McFarlane si è apparentemente tirato indietro dal ruolo di regista, precedentemente annunciato: il famoso autore di fumetti finora aveva sempre parlato del film come del suo debutto come regista, ma a quanto pare non sarà così. “Sono salito a bordo di questo progetto decantando ai quattro venti: ‘Sarò lo sceneggiatore, il produttore e il regista’, e così via” ha dichiarato McFarlane. “Ma ora, non lo so. Gli sceneggiatori vogliono fare qualcosa di diverso. Forse lascerò perdere. Siamo allineati sul fatto che nessuno di noi vuole fare una stravaganza di effetti speciali da $200 milioni. Concordiamo tutti sul fatto che quello non è lo Spawn che vogliamo realizzare“.

Concepito da McFarlane come un thriller soprannaturale a basso budget, lo scrittore e artista afferma che Spawn rimarrà una storia su piccola scala, più simile a Joker che ad Avengers, senza però rinunciare ad ambizioni da franchise. “Vogliamo fare qualcosa che, ovviamente, sia divertente, visivamente interessante da guardare, ma speriamo anche che ti lasci con qualcosa quando te ne vai dal cinema“, ha aggiunto McFarlane. “Potrai dire, ‘Wow, era un po’ più profondo di quanto pensassi sarebbe stato.’ L’obiettivo è avviare un franchise, dare il là ad un universo cinematografico.”

Ricordiamo che Spawn sarà interpretato da Jamie Foxx, a bordo del progetto fin dall’inizio nonostante le innumerevoli false partenze. Quali sono le vostre aspettative? Ditecelo nei commenti.

Fonte : Everyeye