Allegri fa mea culpa ripensando a quanto accaduto con la Salernitana: “Abbiamo sbagliato noi”

7 Ottobre 2022

Alla vigilia della sfida contro il Milan, Max Allegri pretende continuità di rendimento e prestazioni. E mette una pietra sul match contro la Salernitana: “Troppe energie bruciate inutilmente”

0 CONDIVISIONI

C’è alle porte Milan-Juventus e il clima inizia subito a surriscaldarsi. Passata la doppia serata votata alla Champions league con alterne fortune, rossoneri e bianconeri si sono già gettati ventre a terra nel preparare nei minimi particolari la super sfida del 9° turno di campionato, di scena sabato pomeriggio a San Siro. E insieme a giocatori e tifosi, sono entrati nel clima partita anche i diretti allenatori.

Massimiliano Allegri si è presentato ai microfoni soddisfatto di un uno-due che alla Juventus mancava da tempo e che ha permesso adesso di rivedere critiche e polemiche con cui ci si era lasciati alla pausa per le nazionali. Prima il successo in campionato, con il 3-0 al Bologna, poi la vittoria in Champions sul Maccabi per 3-1. Non partite irresistibili ma pur sempre degli scogli da evitare per evitare nuove falle in uno scafo appena tirato a lucido grazie alle superbe invenzioni di Di Maria.

Così, di fronte al prossimo impegno, Allegri prova a tirare per l’ennesima volta per la propria strada, senza badare a fronzoli extra calcio: “Sarà un test importante ma ci sono tutte le condizioni per cui la Juventus possa fare bene. Servirà una partita perfetta sotto molti punti di vista ma bisognerà fare una prestazione maiuscola per uscire da San Siro con un risultato, questo è poco ma sicuro”. Dunque, testa bassa e pedalare come fatto contro i rossoblù e gli israeliani, alla caccia del primo successo lontano dall’Allianz Stadium: “Non abbiamo ancora vinto fuori casa, ci auguriamo tutti che domani si vinca contro il Milan. Anche perché abbiamo perso cinque punti con Salernitana e Monza“.

Leggi anche

Allegri sente un commento sulla Juve che non gli va giù: “Se lo dite mi arrabbio”

Ed ecco il pensiero che torna immediatamente ai due match pre pausa pro Nazionali, quando in casa Juve si respirava un clima a dir poco pesante viste le scivolate con i campani davanti al proprio pubblico e la sconfitta al Brianteo, dove si è regalata gloria alla neopromossa di turno. Due gare in cui si è vista la peggior Juventus stagionale e su cui Allegri non accampa scuse o facili alibi: “Contro la Salernitana abbiamo sbagliato noi, al di là di quanto accaduto in campo e dal gol che non ci è stato assegnato”. Una fragilità mentale che è costata carissima: Abbiamo speso troppe energie, soprattutto nervose e mentali che non ci hanno permesso di arrivare a Monza nelle condizioni ideali. Ora voglio fare risultato per trovare continuità”.

Ovviamente non sarà facile, di fronte un Milan deluso e ferito dall’ultima uscita europea e che ha voglia di rifarsi immediatamente: “Vorranno subito rifarsi, dopotutto sono i campioni d’Italia in carica. A Pioli non posso che fare i complimenti perché è davanti e sta facendo meglio di noi e poi, quando gli lasci campo aperto sono devastanti. Le gare a San Siro non finiscono mai, servirà cuore, personalità, tecnica e forza mentale”. Da utilizzare in campo, non nelle proteste verso gli arbitri. Allegri non lo dice, ma lo pensa.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage