Quando il nuovo Nobel per la chimica suonava con Tom Morello dei Rage Against The Machine

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo

Fa quantomeno sorridere pensare che in una band chiamata Bored of Education (letteralmente “annoiati dall’educazione”) potesse militare un futuro premio Nobel, destinato a dedicare buona parte della sua vita proprio all’educazione accademica. Prima di dedicarsi alla click chemistry e alla chimica bioortogonale, Carolyn Bertozzi era però solo una studentessa di Harvard senza le idee troppo chiare, che ammazzava il tempo giocando a basket e suonando con una futura rockstar: Tom Morello.

Playin’ in the name of

A Bertozzi, Meldal e Sharpless il premio Nobel per la Chimica 2022

Harvard è uno degli atenei più importanti del mondo. Qui si sono formati tanti uomini che hanno cambiato la storia e che erano molto spesso anche grandi scienziati, basti pensare ai fisici Robert Oppenheimer e Philip W. Anderson. L’università ha tuttavia ospitato nelle sue prestigiose aule pure diversi artisti, dalle star del cinema come Natalie Portman a vere leggende del rock come Tom Morello. In un campus così grande ed eterogeneo non è poi così difficile che possano incontrarsi sensibilità diverse e che un virtuoso della chitarra possa incrociare la sua strada con un futuro Nobel per la chimica.

All’inizio degli anni Ottanta, Tom Morello era uno studente di Scienze Politiche  già molto attento al sociale e con una divorante passione per la musica. Quando non era impegnato con gli studi, strimpellare la chitarra era per lui un modo “di amarsi intellettualmente”.

Ovviamente suonare da solo e senza un pubblico non soddisfava a pieno Morello che iniziò piano piano a formare le sue prime band. Una di questa era i Bored of Education, una formazione che suonava principalmente cover delle hit di quegli anni.

Quando il gruppo si ritrovò a cercare un nuovo tastierista a presentarsi, risultando subito perfetta per il ruolo, fu una giovanissima Carolyn Bertozzi. Come la maggior parte dei coetanei, anche la futura scienziata allora non aveva ben chiara la strada da intraprendere. Amava moltissimo lo sport, considerava il basket un passatempo “meditativo” e aveva accarezzato il sogno di diventare una calciatrice quando questa ambizione era ancora ben poco mainstream tra le ragazze. Una volta approdata ad Harvard, sembrava essersi convinta che il suo domani potesse essere nel mondo della scienza ma non era sicura di quale ambito scegliere: all’inizio aveva puntato sulla medicina, salvo poi barcamenarsi tra biologia e chimica.

Per sfogarsi e mettere da parte i dubbi la non ancora professoressa Bertozzi aveva ai tempi due antidoti: la pallacanestro e la musica, due hobby dove era fondamentale concentrarsi più sul ritmo che su se stessi.

La miglior band dell’Ivy League

Premio Wolf per la Chimica, vincono le scienziate Bertozzi e Bassler

In un articolo uscito qualche tempo prima di ricevere il Premio Nobel, Carolyn Bertozzi aveva accennato ai due anni passati a suonare al fianco del futuro membro di Audioslave e Rage Against The Machine: “Ci esibivamo alle feste al college e ai party di confraternite in altre università nell’area di Boston”, aveva ricordato Bertozzi, parlando di quei concerti come dei suoi primi veri “momenti di gloria”. Forse esagerava un po’ ma, da quello che riportano le cronache di quegli anni, i Bored of Education sembravano contare davvero su una solida reputazione nella zona, tanto da vincere la Ivy League Battle of the Bands nell’edizione del 1986.

Tra Tom e Carolyn c’è ancora chimica

Sono passati trentasei anni. Oggi la professoressa Bertozzi è un’acclamata studiosa di fama mondiale mentre il suo compagno di scorribande giovanili è diventato un riferimento per chiunque si approcci a una chitarra. Lei assembla molecole in maniera inedita (la cosiddetta click chemestry), lui continua a mettere in fila frammenti musicali in modi sempre nuovi. Nonostante abbiano intrapreso percorsi radicalmente diversi, Tom Morello e Carolyn Bertozzi non hanno comunque smesso di volersi bene. Quando l’ex tastierista dei Bored of Education è stata premiata in Svezia, il vecchio amico è stato tra i primi a congratularsi con lei, ricordando i bei tempi in un tweet: “Congratulazioni alla mia ex compagna di band di Harvard per il suo premio Nobel per la chimica! Abbiamo vinto la Ivy League Battle of the Bands nel 1986 con il nostro gruppo rock Bored of Education, con lei alle tastiere e io in spandex”. Un messaggio cui Bertozzi ha subito risposto con entusiasmo e un pizzico di nostalgia: “Grazie Tom! Forse un giorno possiamo riunire la band. Ve-Ri-Loud”. Chissà magari un giorno ci sarà davvero spazio per una reunion o addirittura un singolo insieme. Nell’attesa, la professoressa Bertozzi si tiene comunque ancora in allenamento, suonando al piano praticamente qualunque cosa quando gli impegni accademici la lasciano libera. Peccato solo che il nome My Chemical Romance nel frattempo sia stato già preso da un altro gruppo, sarebbe stato perfetto per una nuova band con i protagonisti di questa storia.

Fonte : Sky Tg24