La morte a 30 anni di Sara Lee sconvolge il wrestling, l’ultimo post due giorni fa: “Sono tornata”

7 Ottobre 2022

Il mondo del wrestling è sotto shock per la morte prematura di Sara Lee, volto noto della WWE e anche della TV aveva vinto un reality.

0 CONDIVISIONI

La morte prematura di Sara Lee ha sconvolto il mondo del wrestling. Le indiscrezioni circolate nelle scorse ore hanno trovato conferma nelle parole della mamma della lottatrice e atleta, diventata molto popolare oltreoceano grazie ad un reality televisivo. D’altronde la 30enne solo due giorni fa era intervenuta sui social per salutare tutti i suoi fan annunciando il suo ritorno agli allenamenti.

Sara Lee aveva una grande passione per il fitness e il wrestling condivisa tra l’altro con il marito l’ex wrestler Wesley Blake con il quale ha avuto due figli Piper e Brady. Nel 2015 ecco la grande occasione, con la vittoria della sesta stagione di WWE (World Wrestling Entertainment) Tough Enough, un celebre reality televisivo. Quest’esperienza le permise anche di lavorare per alcuni live event dello show togliendosi non poche soddisfazioni. Purtroppo scaduti i termini del contratto, l’atleta non è riuscita a proseguire il suo percorso continuando la sua avventura nel circuito indipendente.

La mamma di Sara sui social ha postato uno struggente messaggio per confermare la dipartita dell’amata figlia: “Con il cuore pesante, volevamo condividere che la nostra Sara è andata tra le braccia del Signore. Siamo tutti sotto shock, vi chiediamo di lasciarci elaborare rispettosamente il lutto“. Anche la WWE ha diramato una nota ufficiale: “La WWE è rattristata nell’apprendere della morte di Sara Lee. In qualità di ex vincitore di ‘Tough Enough’, Lee è stato fonte di ispirazione per molti nel mondo dello sport e dell’intrattenimento. La WWE porge le sue più sentite condoglianze alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi fan”. 

Leggi anche

Marc Marquez torna in MotoGP ad Aragon e impressiona nelle Libere, ma una cosa lo turba: “Soffrirò”

Non è stata fornita alcuna comunicazione sulle cause della morte della wrestler, che non più tardi di due giorni fa aveva postato sul suo profilo Instagram una foto. Nella stessa Sara si mostra in forma, davanti allo specchio dopo un allenamento. Nelle sue parole, ottimismo e speranza dopo la malattia: “Celebrare finalmente di essere abbastanza in salute per andare in palestra 2 giorni di seguito. La prima infezione al seno in assoluto mi ha preso a calci in culo”.

[embedded content]

Il collega wrestler Bull James ha organizzato una raccolta fondi per la famiglia di Sara Lee. Nella descrizione della stessa sul sito GoFundMe si legge: “Il suo amorevole marito dovrà continuare a crescere i loro tre figli, e l’ultima cosa di cui chiunque in quella posizione vuole preoccuparsi è il denaro, il pagamento di un funerale e tutto ciò che ne deriva”.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage