Il giorno in cui Robert Plant disse no alla droga: “La mia personalità era cambiata. Dissi basta e smisi da un giorno all’altro”

Robert Plant ha raccontato il suo rapporto con lo stile di vita trasgressivo del rock anni 70 in una famosa intervista radiofonica con una stazione radio di New York nel 1988, in cui ha detto di aver smesso con le droghe almeno dal 1977: «Ho fatto un discorso molto diretto e sincero a me stesso» ha detto il cantante dei Led Zeppelin, «La mia personalità era cambiata, ero diventato paranoico e molto possessivo e non c’era più niente di divertente. Quindi mi sono detto: fermati adesso».

Robert Plant ha spiegato che negli ultimi anni di carriera dei Led Zeppelin, la band era divisa in due per quanto riguarda la trasgressione e gli abusi di alcol e sostanze: lui e il bassista John Paul Jones erano sobri da tempo, Jimmy Page ha detto di non aver mai perso il controllo (ma ha dato la colpa alle sue dipendenze per la qualità del suo contributo nell’album In Through the Out Door del 1979), John Bonham era un treno lanciato a tutta velocità verso l’autodistruzione e non è sopravvissuto a sé stesso, segnando con la sua tragica scomparsa il 25 settembre 1980 la fine della band.

«Per quanto mi riguarda è sempre stata una dipendenza di tipo psicologico, non fisico» ha detto Robert Plant, «Sono stato fortunato: ho deciso di smettere e ho smesso da un giorno all’altro». La scomparsa di suo figlio Karac il 26 luglio 1977 poco prima di entrare in studio per registrare In Through the Out Doors lo ha portato a pensare di smettere con la musica, ma Plant ha detto di aver trasformato la tragedia in uno stimolo a migliorare sé stesso. Robert Plant ha ricevuto la notizia mentre i Led Zeppelin erano in tour a New Orleans. E’ tornato in Inghilterra (sull’aereo con lui c’erano il manager Peter Gran, il suo assistente personale Dennis Sheehan e John Bonham) e ha raccontato di aver trovato la forza per andare avanti con la moglie Maureen e la prima figlia Carmen Jane. Due anni dopo nel 1979 ha avuto un altro figlio, Logan. Cambiare completamente stile di vita lo ha salvato dal dolore, e gli ha ricordato l’importanza dell’amicizia vera, anche all’interno di una rock band travolgente e sfrenata come i Led Zeppelin: «John Bonham e sua moglie Pat sono stati un aiuto importante» ha detto Robert Plant «Bonzo mi è stato vicino nel momento più difficile e oscuro della mia vita».

Fonte : Virgin Radio