Paura allo stadio: in campo piovono oggetti, fumogeni e petardi, attimi di panico in tribuna

6 Ottobre 2022

La partita tra Malmoe e Union Berlino è stata sospesa per 20 minuti per lancio di oggetti, petardi e fumogeni da parte dei tifosi tedeschi. Con alcuni momenti di paura in tribuna.

18 CONDIVISIONI

La partita è stata sospesa per una ventina di minuti ad inizio di secondo tempo, quando Malmoe e Union Berlino erano ancora sullo 0-0 per la sfida di Europa League, valida per il 4° turno della fase a gironi. Tutto per le intemperanze dei tifosi ospiti che hanno costretto l’arbitro a fermare il match, mentre sugli spalti ci sono stati attimi di puro panico.

L’episodio è avvenuto al 56′ minuto, molto prima del gol partita segnato dai tedeschi da parte di Becker al 68′ che ha deciso il match, quando dal settore degli ultrà dell’Union sono iniziati a piovere in campo oggetti e seggiolini divelti dalle tribune che hanno costretto l’arbitro a fermare il gioco. Qualche secondo per capire che non c’erano più le condizioni per continuare in sicurezza la partita con la rabbia dei tifosi tedeschi che è piano piano degenerata.

I giocatori dell’Union Berlino invitati a lasciare il terreno di gioco a Malmoe

A bordo campo ne è nato un lungo conciliabolo tra l’arbitro i suoi assistenti e le due squadre. Ma mentre il Malmoe è prontamente rientrato negli spogliatoi lasciando il terreno di gioco in attesa di capire come si sarebbe evoluta la partita, i giocatori e il tecnico dell’Union Berlino sono rimasti davanti alla panchina. Solamente dopo un ulteriore richiamo da parte dell’arbitro ad abbandonare il terreno di gioco, malvolentieri hanno preso la via del tunnel, mentre in campo piovevano altri fumogeni.

Leggi anche

Strage allo stadio in Indonesia, l’invasione di campo diventa una trappola letale: 174 morti

Altri fumogeni lanciati in campo durante la sospensione di Malmoe–Union Berlino

A scatenare la violenta protesta nessun episodio di campo in una gara sostanzialmente corretta, ma le classiche schermaglie tra le due tifoserie. I tifosi del Malmoe, poco prima avevano accolto quelli dell’Union Berlino con uno striscione in curva svedese più che provocatorio a favore dell’altra squadra della capitale, l’Hertha: “Berlino è solo bianco e blu”. Un affronto poi ripagato con le scene di ordinaria follia che hanno rischiato di far sospendere del tutto la partita.

Le immagini e le fotografie apparse sui social mostrano chiaramente che gli oggetti piovuti sul terreno di gioco arrivano dalla zona dello stadio occupata dai tifosi ospiti dell’Union di Berlino: una enorme cortina di fumo si è alzata in prossimità della porta dei padroni di casa che ha fatto accorrere la sicurezza dello stadio per calmare gli animi. A quel punto un forte scoppio ha sorpreso tutti e mentre sono entrate a bordo campo anche le forze dell’ordine, le due squadre sono state fatte rientrare negli spogliatoi dall’arbitro.

Il momento è stato ripreso anche da alcuni tifosi che erano in tribuna allo stadio di Malmoe e che ritrae ancor meglio gli attimi di puro panico scatenati dall’improvviso scoppio di un petardo a pochi metri dagli spalti. Nel video si assiste dalla prospettiva del pubblico con il telefonino del tifoso che riprende la scena che sussulta per alcuni istanti mentre si odono urla di paura tra la folla. Fortunatamente non è accaduto nulla di irreparabile: uno stop di una ventina di minuti per liberare il campo e riportare la calma per far proseguire la partita in modo regolare.

18 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage