Giovanni Ciacci: “Mi hanno sputato in faccia e minacciato di morte”

Giovanni Ciacci ha rivelato di aver vissuto tre giorni d’inferno dopo la sua eliminazione dal Grande Fratello Vip per via di un televoto flash stipulato come punizione per il bullismo fatto nei confronti di Marco Bellavia. Il costumista e presentatore, tornato in studio dopo la squalifica dello scorso lunedì ha rotto il silenzio dichiarando di aver ricevuto minacce di morte e insulti riprovevoli dalle persone per strada e sui social. Anche la sua famiglia e l’azienda in cui lavora avrebbero ricevuto tali minacce. Alfonso Signorini, però, ci tiene a sottolineare che questo non è giusto perché nonostante i loro errori, sia Ginevra Lamborghini che Giovanni devono andare avanti con la propria vita.

“Mi hanno sputato addosso al supermercato e ho ricevuto minacce di morte sia io che la mia famiglia” – ha rivelato Giovanni Ciacci in diretta rispondendo ad Alfondo Signorini che stava affrontando, ancora una volta, il tema Bellavia e violenza psicologica. “Anche nell’azienda dove lavoro sono arrivate le stesse minacce. Sono stati tre giorni di inferno”

Come lui anche Ginevra Lamborghini, squalificata proprio come Ciacci per aver detto che Marco meritava di essere bullizzato. 

“Adesso capisco come si sente Marco – ha, poi ammesso Ginevra – Non si combatte il bullismo con altro bullismo”.

Fonte : Today