Covid, Gimbe: balzo contagi, si inverte curva intensive

In aumento anche i ricoveri ordinari, calano invece i decessi. Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione, esprime preoccupazione: “Poche coperture, la campagna vaccinale è sostanzialmente ferma, e la stagione influenzale è in arrivo”

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

Secondo quanto emerge dall’ultimo monitoraggio della Fondazione Gimbe, nella settimana che va dal 28 settembre al 4 ottobre i contagi da Covid-19 hanno registrato un ulteriore balzo (+51,9%). A salire anche i ricoveri ordinari (+31,8%), mentre sono in calo i decessi (-8,5%): si inverte anche la curva delle intensive, +21,1%. In particolare, i nuovi casi di Covid-19 passano dalle 160.829 unità della settimana precedente a 244.353. In aumento anche gli attualmente positivi – 491.811 dell’ultima settimana contro i 444.389 della settimana precedente -, e le persone in isolamento domiciliare. Un rialzo che riguarda, in maniera eterogenea, tutte le Regioni e le Province, ad esclusione di Crotone, Cagliari e Aosta. La nuova ondata di casi, si ipotizza, sarebbe dovuta a Cerberus, ovvero al ceppo BQ.1.1.

I dati dei vaccinati

Covid, in Sicilia forte incremento delle nuove infezioni: +23,56%

Nella stessa settimana sono in calo anche i nuovi vaccinati, pari a 1.167 rispetto ai 1.310 della settimana precedente (-10,9%). Al 5 di ottobre sono 6,81 milioni coloro con più di 5 anni a non aver ricevuto nemmeno una dose, mentre sono 7,54 milioni coloro a non aver ancora ricevuto la terza dose. Le quarte dosi somministrate sono state quasi 3,4 milioni. In particolare, il calo delle somministrazioni si evidenzia tra gli over 50, quelli più a rischio di contrarre la malattia grave, con il numero dei nuovi

%s Foto rimanenti

Fonte : Sky Tg24