E’ morta Franca Fendi

E’ morta a Roma, nella sua casa alla Camilluccia, Franca Fendi. Aveva 87 anni ed era la terza delle cinque sorelle proprietarie della maison simbolo del made in Italy nel mondo.

Con Paola, Anna, Carla (scomparsa nel 2017) e Alda, Franca aveva gestito la casa di moda fondata dai genitori Edoardo Fendi e Adele Casagrande, fin dal dopoguerra, rendendola uno dei marchi più prestigiosi e amati, a livello globale. 

Chi era Franca Fendi

Animo creativo, tenace, forte. A 14 anni, quando il padre dovette abbandonare il lavoro per un ictus, lasciò gli studi per aiutare la madre, abbracciando così la grande storia della maison di famiglia.

L’infanzia, il rapporto stretto con le quattro sorelle, il matrimonio con Luigi Formilli, grande amore della sua vita, sposato a 21 anni e scomparso nel 2001, i figli (Guido, Federica, Andrea e Luca), i nipoti. Franca Fendi ne parlò nell’autobiografia “Sei con me. La nostra grande, unica storia d’amore”, pubblicato da Rizzoli nel 2018.

Tante le sfide affrontate nella sua vita, personali e professionali. Tra queste il compito di collaborare con Karl Lagerfeld dopo l’apertura della storica boutique di via Borgognona a Roma. Ma anche i momenti più bui della malattia del marito, fino alla vendita dell’azienda al colosso francese del lusso Lvmh.

“Roma piange la scomparsa di Franca Fendi – il ricordo del sindaco Gualtieri su twitter -. Insieme alle sorelle ha reso la storica maison romana uno dei marchi di moda più celebrati al mondo, rendendo onore e prestigio al Paese e alla sua città. Condoglianze alla famiglia e ai suoi affetti. Sapremo ricordarla come merita”.

“Con la scomparsa di Franca Fendi diamo addio a una grande protagonista della storia della moda a Roma – le parole dell’assessore capitolino alla Moda, Grandi Eventi, Turismo e Sport, Alessandro Onorato -. Una imprenditrice che ha contribuito a proiettare la moda romana e il Made in Italy in una dimensione internazionale, partendo dalla valorizzazione della tradizione e del design. In questa triste occasione, mi stringo alla famiglia in un caro abbraccio”.

Fonte : Roma Today