Non solo Velma di Scooby-Doo, ecco tutti i protagonisti dei fumetti che hanno fatto coming out

5 Ottobre 2022

Sempre più personaggi dei fumetti rivelano il proprio orientamento di genere: alcuni sono arrivati solo negli ultimi anni, altri, invece, hanno una storia lunghissima.

0 CONDIVISIONI

Velma di Scooby Doo è lesbica. Tutti lo sospettavano ma ora è ufficiale. È l’ultima di una lunga trafila, i fumetti da tempo muovono piccoli passi verso la libertà di espressione nell’orientamento. Deadpool è pansessuale, Wonder Woman è queer, Miss America è una lesbica e attivista cresciuta nel Bronx,  Apollo e Midnighter sono sposati e hanno adottato una figlia. Archetipi nuovi per leggere in prospettiva il mondo. Alla fine è sempre stato un po’ il ruolo dei fumetti: raccontare la realtà attraverso storie straordinarie.

Uomo Ghiaccio

Team X Men. Nel numero 600 di Uncanny X-Men, l’Uomo Ghiaccio teenager, attarverso un escamotage narrativo, ammette davanti al suo sé stesso adulto di essere gay, costringendo di conseguenza un involontario coming-out anche all’altro sé stesso. “Sono gay!” taglia corto il giovane Bob. “Questo significa che lo sei pure tu… Posso capire il fatto che tu lo abbia nascosto in passato, ma non riesco a capire perché stai continuando a nasconderlo anche adesso”. E poi cade una lacrima ghiacciata che si spacca sul pavimento.

Poison Ivy e Harley Quinn

Una coppia effervescente. Dopo la relazione saffica nell’universo dei videogame di Injustice Harley Quinn e Poison Ivy, si sono anche sposate. Un rapporto iconico che è stato rappresentato non solo nei fumetti o nei videogame, ma anche nei cartoni. La puntata There’s No Place To Go But Dow immortala infatti un loro bacio bacio appassionato. Non solo. Il disegnatore Chad Hardin, nel 2021, ha condiviso sul proprio profilo Twitter un’inedita versione del primo bacio tra Harley Quinn e Poison Ivy nella continuity della DC Comics.

Leggi anche

Facebook e Instagram stanno rimuovendo i post che offrono pillole per l’aborto

Ha messo a confronto sia l’illustrazione originale, sia quella mai pubblicata. L’immagine fa riferimento alla prima parte della storia Surprise, Surprise di Harley Quinn #25, firmata da Amanda Conner, Jimmy Palmiotti, Alex Sinclair e Corey Breen; in quella sequenza, Ivy prende Harley tra le braccia e la bacia sulla guancia. Originariamente le due donne si stringevano scambiandosi un bacio appassionato, come rivela Hardin. La casa editrice di Burbank, nonostante abbia censurato l’immagine, ha lasciato immutata la posa lasciva delle mani di Ivy sul corpo di Harley.

Captain America (Aaron Fisher)

Un Captain America gay nel 2021. Non è Steve Rogers, ma c’è anche lui. In The United States of Captain America, il Capitano “originale” è impegnato nella ricerca del suo scudo rubato e attraversa tutti gli Stati Uniti. Nel farlo incontra anche Aaron Fischer, Captain America delle railways. Il nuovo Cap è molto diverso da Steve Rogers: è più magro, ha i capelli neri rasati ai lati, ha tatuaggi e piercing. La Marvel lo ha descritto come “un adolescente senza paura che si è fatto avanti per proteggere i compagni fuggitivi e i diseredati”.

Deadpool

Wade Wilson è pansessuale. Come non potrebbe considerato il personaggio. Irriverente, civettuolo, un mercenario con la parlantina sboccata e una passione improbabile per gli WHAM!. Anche Colosso, alias Piotr Rasputin, ha fatto coming out nella linea Ultimate, ambientata in un universo parallelo.

Wonder Woman

Wonder Woman è “queer”. Il personaggio di Diana di Themyscira, alias Wonder Woman, è nato dall’immaginazione di William Moultom Marston, teorico del femminismo, da sempre nel suo Dna c’è l’emancipazione. Il fumettista disse: “Il miglior rimedio per rivalorizzare le qualità delle donne è creare un personaggio femminile con tutta la forza di Superman ed in più il fascino di una donna brava e bella”. Così è stato e anni dopo Greg Rucka, tra gli autori più celebri di Wonder Woman, ha confermato che la guerriera Diana è bisex e ha avuto rapporti con altre donne. Wonder Woman è stato anche il primo supereroe DC Comics a officiare un matrimonio omosessuale.

Miss America (America Chavez)

Latinoamericana, lesbica, attivista, e cresciuta nel Bronx. Questa Miss America viene da un altro universo e milita negli Ultimates. Prende spunto da un vecchio personaggio degli anni 40, ma totalmente ridisegnata. America Chavez si è guadagnata un fumetto dal titolo tutto suo.

Green Lantern (Alan Scott)

Green Lantern compare per la prima volta nel 1940. L’ingegnere Alan Scott trova un anello che gli permette materializzare i propri pensieri sotto forma di energia verde, si ricarica con una lanterna magica di origine orientale, e dà vita al supereroe. Nel 1956 invece Green Lantern, si chiama Hal Jordan, è un pilota collaudatore che aveva ricevuto la sua lanterna e il suo anello da un alieno morente. Ma c’è anche un altro universo che ospita gli eroi DC degli anni ’40, qui Alan Scott è un giovanissimo capo di un impero multimediale ed è gay.

Batwoman

Kate Kane/Batwoman, cugina di Bruce Wayne, è dichiaratamente lesbica. In How Queer Everything Is Today!, scritta dalla showrunner Caroline Dries, la protagonista ha rivelato la propria omosessualità. Tra le sue relazioni più importanti c’è Maggie Sawyer e Renee Montoya. È anche il primo supereroe nella storia del piccolo schermo che fa coming out.

Apollo e Midnighter

Apollo assomiglia a Superman, Midnighter è un Batman più violento con la capacità rigenerativa di Wolverine. E sono una coppia storica. Hanno fatto il loro debutto nel 1998, in Stormwatch #4 di Warren Ellis e Bryan Hitch. Nel 2016 è stato pubblicato l’iconico numero che mostra apertamente una scena di sesso tra i due supereroi. Sono anche i primi a unirsi in matrimonio nel numero 29, e scelgono anche di adottare una figlia, Jenni Quantum.

Nord Star

ll 9 maggio 2012 Barak Obama dice “le coppie gay dovrebbero potersi sposare”, il 20 giugno, Northstar segue il consiglio. Aveva dichiarato la sua omosessualità sulle pagine di Alpha Flight nel 1992 Il 20 giugno nel numero 51 di Astonishing X-Men, si unisce in matrimonio con lo storico fidanzato Kyle Jinaud.

Rictor e Shatterstar

Il loro rapporto ha sollevato anni di speculazioni. Rictor nasce nel 1987 ed è un dongiovanni in grado di generare scosse sismiche, Shatterstar, invcece, compare per la prima volta nel 1991 ed è un gladiatore del futuro proveniente da un’altra dimensione. Nel numero 45 di X-Factor, costola di X-Men, la coppia ufficializza il sentimento con un bacio. Poco dopo la pubblicazione del numero, il creatore Peter David, ha confermato la relazione tra Rictor e Shatterstar sul suo blog ed ha espresso il desiderio di esplorarla ulteriormente. Il co-creatore di Shatterstar, Rob Liefeld, ha disapprovato la scelta perchè originariamente il personaggio doveva essere asessuale.

0 CONDIVISIONI

Fonte : Fanpage